Wanda Nara “firma” la pace sui social e insulta la “China”. Che risponde: “Pago io la famiglia felice”

PARIGI Wanda ha riammesso suo marito Mauro Icardi sui social: dunque, la pace è fotografata davvero, dopo le accuse di tradimento, le minacce di divorzio, la partita saltata dall’attaccante che poteva preludere a un distacco dal Paris Saint Germain. Wanda Icardi ha postato immagine romantiche con suo marito in una story su Instagram, specificando che si tratta di momenti vissuti negli ultimi tre mesi: un bacio, una cena con amici, i due abbracciati di fronte alla Piramide del Louvre o alla torre Eiffel. Il messaggio che accompagna i dolci momenti tra i due è però corrosivo: “Della mia famiglia mi occupo io. Delle putt… (se ne occupa) la vita”. Un messaggio molto esplicito, diretto chiaramente alla “China” Suárez, che per confermare le voci dei giorni scorsi si è sentita tirata in causa ed ha risposto (pure lei) con una storia su Instagram.

“Un infernale déjà vu”

“Scrivo questa lettera per abbassare il rumore delle bugie, per rispondere ai maltrattamenti e alle occhiatacce che creano storie manipolate per farmi diventare il capro espiatorio della violenza mediatica” ha scritto con un linguaggio colorito l’attrice. “Ho taciuto a lungo per diversi motivi: paura e inesperienza. Per non sapere come gestire le bugie e atrocità che vengono raccontate per tenere vive le dirette televisive. Quello che sta succedendo oggi ha alle spalle una storia molto più grande e profonda, nella quale molte donne si identificheranno sicuramente. Ho sempre creduto alle parole degli uomini con cui ho avuto una relazione: quando mi dicevano che erano separati, o si stavano separando e non c’erano conflitti. Questa situazione per me è un infernale déjà vu. Dove pago con la mia reputazione i problemi di qualsiasi donna”.

“Pago il prezzo dell’immagine di una famiglia felice”

“E sembra anche che sia più facile per una donna colpire me, per scaricare le proprie responsabilità” ha continuato l’attrice, conosciuta su Instagram come sangrejaponesa (sangue giapponese). “Il costo per sostenere l’immagine di una famiglia felice lo pago io, non l’uomo che è stato irrazionale o ha avuto un cedimento. Così fa comodo a tutti. Ripeto, il mio costante silenzio per proteggere i miei legami familiari, che sono sempre stati la mia priorità, alla fine mi è costato caro. Ma oggi non voglio più tacere, perché so che questo è successo a molte donne che vengono mal giudicate”. E ancora, entrando nel dettaglio della presunta relazione con Icardi: “Quel che è successo non l’ho cominciato io, non l’ho incoraggiato e provocato. Doverlo raccontare dimostra la poca privacy concessa alle donne. Si chiede da tempo la mia testa, il giudizio su di me è assolutamente asimmetrico altrimenti si saprebbe che non sono stata io a insistere e a causare questa situazione. Sarà la mia inesperienza, la mancanza di comprensione su cui dovrà lavorare d’ora in poi, ma non voglio farmi carico di tutte le donne che sono sempre usate e giudicate, degli atteggiamenti da conquistatori seriali che questi uomini hanno imparato, e che poi sanno nascondere bene. Come si dice ora, avere potere non ha niente a che vedere con il denaro, con l’essere efficace in rete e meno che mai con l’insultare un’altra donna con gli stessi termini che usavano contro di te in passato”. Meglio della sceneggiatura di una telenovela: possibile che sia finito tutto così, o ci saranno altri capitoli?

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime