Vigilia Bologna-Cagliari, Mihajlovic sferza la squadra: “E’ arrivato il momento di reagire”

Contro un Cagliari ultimo in classifica, e alla disperata ricerca di punti, Sinisa Mihajlovic vuole rialzarsi dopo due sconfitte consecutive che hanno tolto momentaneamente il Bologna dalla parte sinistra della classifica: “Dobbiamo assolutamente rientrarci – avverte il tecnico, diventato nonno da pochi giorni della piccola Violante, figlia di Virginia e del calciatore Alessandro Vogliacco – Ma non dobbiamo farci ingannare dall’ultimo posto del Cagliari, perché sono un’ottima squadra. Il campionato è ancora lungo, però bisogna rimettere le cose a posto quanto prima e tornare nella posizione che ci compete. È arrivato il momento di reagire: sappiamo che non sarà facile, ma quelle contro Cagliari e Sampdoria sono gare alla nostra portata. A Napoli in 95 minuti abbiamo fatto appena cinque falli, e se si gioca così non si può vincere con nessuno: occorre diventare più aggressivi”.

Anche col Cagliari di Walter Mazzarri, 5 punti in 7 partite, Mihajlovic non rinuncerà al nuovo assetto con la retroguardia a tre: “Sono consapevole che giocando così perdo qualcosa sul piano del pressing offensivo, ma ne guadagno in termini di compattezza difensiva, e di quella ora ne abbiamo un gran bisogno. Questo modo di giocare non mi fa impazzire ma devo far sentire al sicuro la squadra”. In versione psicologo, ha cercato poi di allontanare i cattivi pensieri dei torti arbitrali: “Ho detto ai ragazzi che non dobbiamo cercare alibi pensando agli arbitri, perché sono cose che non dipendono da noi. Al contrario, dobbiamo pensare solo a noi stessi, continuando a giocare come sappiamo. Sicuramente c’è un po’ di confusione generale, a cominciare dai 48 rigori assegnati in 10 giornate, il numero più alto nei in cinque principali campionati europei. E il Bologna, ad esempio, è la squadra col maggior numero di espulsioni e con più rigori a sfavore, però non sembriamo così cattivi…Certo, bisogna gestire meglio l’emotività, io per primo”.

Recuperato Arnautovic, che è tornato ad allenarsi col gruppo, si sono perse invece le speranze di riavere Schouten, ancora vittima di un dolore al tendine. Anche per questo Medel dovrà avanzare in mediana, costringendo Mihajlovic a riutilizzare il giovane Binks al centro della  difesa: “Mai avuto dubbi su Luis: quando ha giocato ha sempre fatto bene, per me è una garanzia”. Appuntamento al Dall’Ara lunedì alle 20.45 (già più di 10.000 i biglietti venduti). “La cosa bella del pubblico bolognese – chiude Mihajlovic – è che ti supporta durante tutta la gara, e questo conta molto nella testa dei ragazzi, che così riescono a tirare fuori tutto quello che hanno dentro. Spero che sarà così anche col Cagliari”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime