Verona, Tudor: “Grande prestazione, abbiamo alzato il livello”

VERONA – “Abbiamo meritato la vittoria, i ragazzi hanno dato tutto”. Igor Tudor non nasconde la propria felicità per aver fatto lo sgambetto alla Juve, tra l’altro sua ex squadra: “Sono felice, a Torino ho trascorso tanti anni, ma adesso voglio lottare qui. Difensivamente siamo cresciuti, abbiamo fatto meglio nei raddoppi. Poi abbiamo qualità davanti e lo facciamo vedere. E’ bello allenare questi ragazzi”.

“Sul 2-0 ci siamo abbassati troppo”

Malgrado ciò Tudor ha un appunto da fare alla squadra: “Sul 2-0 si poteva andare ancora avanti, dovevamo cambiare un po’ mentalità. Ci sta il giro-palla ma non puoi rinunciare a cercare di colpire davanti. Quando la Juve ha alzato il ritmo ci siamo abbassati troppo difendendo per fortuna con le unghie e con i denti questi 3 punti”, sottolinea.

“Caprari si esalta con questo sistema, la Juve si rialzerà”

In chiusura il tecnico gialloblu si sofferma su Caprari, autore di un’altra prova superlativa. Con lui l’ex Samp pare trasformato. “Ho parlato tanto con lui. E’ intelligente, umile e ha voglia di far bene. Questo sistema gli viene bene e sono uscite le sue qualità. Lo vedo in ogni allenamento, non sbaglia niente. Deve continuare così e non accontentarsi mai. Anche Simeone è forte, umile e con voglia di lavorare. Si è trovato bene in questo tipo di calcio e pochi hanno la sua qualità, che non è solo nella gambe ma anche nel cervello”. Infine un commento sulla sua ex squadra e sul momento nero: “Hanno qualità e un allenatore che è tra i più bravi, sono sicuro usciranno da questo momento”.

Simeone: “A Verona ho trovato il giusto equilibrio”

Giovanni Simeone si gode una serata da ricordare: “Sono contento, ho trovato un equilibrio, ho trovato la forma migliore e tutto mi sta andando bene”, dice. “Sono con compagni che mi danno tutto e questo mi trasmette tantissima energia. Grazie al Verona per la fiducia, io cerco di ripagare con tutto quello che ho”. Il confronto è inevitabile con papà Diego: “Mio padre ha fatto la sua storia, io faccio la mia. Sto facendo esperienza su come stare bene e spero di andare avanti così. Ogni anno maturo sempre di più e voglio continuare così”. Infine l’obiettivo di squadra per la stagione: “Il nostro obiettivo è sempre stato la salvezza. Lo ripetiamo sin dal primo giorno, e come dice mio papà: dobbiamo pensare partita dopo partita”.

Veloso: “Ora abbiamo più fiducia nei nostri mezzi”

Anche Miguel Veloso è felicissimo: “E’ sempre bello giocare davanti al nostro pubblico, è una spinta in più. Ci siamo preparati benissimo, affrontavamo una squadra con obiettivi diversi ma la mentalità era la stessa. Vogliamo sempre provare a vincere e ci siamo riusciti. Cosa è cambiato con Tudor? E’ cambiata la fiducia, arrivata con i risultati. Quando vinci una partita anche mentalmente sei molto più libero. Le cose riescono facilmente. Abbiamo sempre lavorato e provato a giocare il nostro calcio, sfortunatamente con Di Francesco non siamo riusciti a vincere, invece con Tudor abbiamo fatto punti e ci siamo sbloccati mentalmente”. Veloso chiude sottolineando che “Caprari a livello tecnico ci dà tanto. Il mio compito è sempre stato quello di aiutare i compagni leggendo il gioco degli avversari, ogni tanto parte uno ma qualcuno deve rimanere. Io devo mettere bene i miei compagni in campo perché squadre come la Juventus ci possono far male”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime