Verona, Tudor: “Dimostrato compattezza e voglia di non mollare”

EMPOLI – Si è presentato al ‘Castellani’ con tante assenze, è andato sotto nel punteggio, ma nella ripresa il Verona ha riagguantato l’Empoli e poteva anche firmare un colpo in rimonta. Non recrimina comunque Igor Tudor a fine match sul risultato. “Penso che per come siamo arrivati qui, con le problematiche che avevamo, abbiamo fatto una bella gara. Nel secondo tempo abbiamo spinto forte e potevamo vincerla sbagliando anche due rigori. Prendiamo un bel pareggio qui ad Empoli, ci sta – afferma l’allenatore degli scaligeri ai microfoni di Dazn dopo l’1-1 finale – È bellissimo che Barak abbia fatto tirare il rigore a Simeone che glielo aveva chiesto, è un bel gesto, che conferma ciò che vedo ogni giorno ovvero la compattezza del gruppo, l’errore ci sta”.

“Dimostrato compattezza e voglia di non mollare”

A firmare l’1-1 gialloblù è stato il giovane Cancellieri. “Ha fatto un eurogol, sono contento per lui perché ha qualità e doti incredibili. Deve lavorare, ascoltare ma oggi ha fatto un bel gol. Bessa ed Hongla hanno fatto bene, quindi sono contento. Abbraccio con Andreazzoli? Lo stimo per come mette la squadra in campo, dà identità ai suoi uomini e apprezzo questo. Durante la pausa speriamo di recuperare qualche infortunato perché vogliamo toglierci delle soddisfazioni anche nel finale di stagione. Comunque sono soddisfatto di chi ha giocato oggi, abbiamo dimostrato compattezza e voglia di non mollare fino alla fine”.

Barak: “Punto guadagnato in un momento difficile”

“Vogliamo sempre vincere e centrare i tre punti ma la situazione oggi era difficile. Non cerchiamo scuse, tutti i ragazzi, compreso chi è entrato, hanno fatto bene. Dobbiamo sempre dare il massimo, sono contento perché era un periodo difficile, facciamo fatica ora ma l’importante è fare punti e quindi è un punto guadagnato”. Lo ha detto ai microfoni di Dazn il centrocampista gialloblù Antonin Barak. “Complimenti a Cancellieri che è entrato veramente bene – ha aggiunto Barak – Gli è mancata un po’ di lucidità, ma quella si acquisisce con l’esperienza. Il rigore fallito da Simeone? Il primo rigorista sono io, ma lui mi ha chiesto qualche settimana fa di volerlo tirare e per me non ci sono problemi. L’importante è segnare, ma si può sbagliare. Sono contento che abbia tirato anche la seconda volta, ci vuole coraggio. Se la prossima volta vuole tirare lui non ci sono problemi”.

Verona, Tudor: "Dimostrato compattezza e voglia di non mollare"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments