Venezia, Zanetti: “Un altro gol preso dopo il 94′, ma alla salvezza ci credo”

Paolo Zanetti ha dipinto in volto il rammarico, non la delusione, dopo il ko casalingo con l’Udinese. Il rammarico per l’ennesima partita volata via nei minuti finali, dopo averla raddrizzata. Un marchio di fabbrica del suo Venezia di serie A. C’è un dato statistico, però, che lo rincuora. E spiega che “nella parte bassa della classifica non cambia molto perché perdiamo tutti sempre. Noi avevamo pareggiato una partita nel finale meritandoci il pari. Poi per la quinta volta in questo campionato prendiamo gol dopo il 94′, ovviamente la nostra classifica sarebbe diversa senza questi episodi”.

Tanti gol presi nei finali, è un problema psicologico?
“C’è sicuramente una componente psicologica. Oggi è stata una partita combattuta e fisica, noi ci siamo stati dentro e siamo stati bravi a recuperare dopo un rigore che poteva stenderci. Sicuramente c’è un problema psicologico, dall’altra è chiaro che abbiamo dei limiti, bisogna essere chiari a fine campionato. Noi però ce la giocheremo fino in fondo, perché per me ce la possiamo ancora fare”.

Viste le ultime uscite, quella di oggi è stata comunque una prestazione incoraggiante per lei?
“Sì, io ho fatto i complimenti ai miei ragazzi per aver dato tutto. Poi dobbiamo valutare la partita in maniera lucida. Se al 94′ sei alla pari contro una squadra più forte, la prestazione c’è stata. Poi l’abbiamo persa su un calcio d’angolo, gli episodi in questi casi vanno sempre a favore dei nostri avversari in questo periodo”.

Venezia, Zanetti: "Un altro gol preso dopo il 94', ma alla salvezza ci credo"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments