Udinese-Juventus 2-2: Szczesny tradisce i bianconeri, il Var gela Ronaldo

Gol e spettacolo alla Dacia Arena tra Udinese e Juventus. Finisce 2-2 una gara dalle mille emozioni: sembrava fatta per la Vecchia Signora, avanti 2-0 all’intervallo grazie alle reti di Dybala e Cuadrado, nella ripresa invece la rimonta friulana con il rigore di Pereyra e la rete di Deulofeu (in entrambi i gol gravi responsabilità di Szczesny). Finale al cardiopalma con il 3-2 di Cristiano Ronaldo (inizialmente in panchina, come Chiesa), annullato però dal Var per fuorigioco.

<< La cronaca della partita >>

CR7 e Chiesa in panchina

Il primo colpo di scena arriva al momento delle formazioni ufficiali. Nella Juventus sia Ronaldo che Chiesa iniziano dalla panchina: il fuoriclasse portoghese probabilmente per motivi di mercato, il folletto azzurro non è al meglio fisicamente. Poco male perché gli ospiti passano dopo appena 180″ con il tap-ìn di Dybala su assist di Bentancur. Juve in pieno controllo della partita e così al 22′ arriva il raddoppio: splendida apertura di gioco ancora di Dybala, Cuadrado salta secco Nuytinck e fulmina Silvestri all’angolino.

Serata da incubo per Szczesny

Nella ripresa l’Udinese torna subito in partita: un tiro apparentemente innocuo di Arslan non viene bloccato da Szczesny, che frana sul centrocampista turco. Rigore sacrosanto che l’ex Pereyra trasforma spiazzando il portiere polacco. Reazione d’orgoglio della Juve che però non è fortunata: Morata di testa e Bentancur dal limite colpiscono entrambi il palo. Nel frattempo Allegri aveva mandato in campo sia Cristiano Ronaldo che Chiesa. I cambi decisivi sono però di Gotti con Okaka e Deulofeu che scuotono l’attacco friulano. A combinarla grossa è ancora Szczesny: all’83’ l’estremo difensore controlla male un passaggio di Bonucci e nel rinvio colpisce clamorosamente Okaka, la palla arriva a Deulofeu che gira a porta vuota per il clamoroso 2-2.

Il Var gela Ronaldo

Finita? Macché. L’Udinese ne ha di più e sfiora l’impensabile ribaltone con Jajalo che spara in curva. Poi nell’ultimo dei 6 minuti di recupero Ronaldo finalizza di testa un grande assist di Chiesa: il campione portoghese esplode di gioia togliendosi anche la maglia (ammonito), ma deve fare i conti con il Var che annulla il 2-3 per fuorigioco gelando tutti i tifosi juventini. E’ l’ultima delle mille emozioni di un match spettacolare: un pareggio che ovviamente sa di vittoria per i ragazzi di Gotti, mentre gli ospiti tornano a Torino con l’amaro in bocca.

UDINESE-JUVENTUS 2-2 (0-2)

Udinese (3-5-1-1): Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir (45’+3′ st Zeegelaar); Molina, Arslan (35′ st Jajalo), Walace, Makengo (12′ st Deulofeu), Udogie (12′ st Stryger Larsen); Pereyra; Pussetto (35′ st Okaka). Allenatore: Gotti.
Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado (29′ st Chiesa), Bentancur (45′ st Locatelli), Ramsey (15′ st Chiellini), Bernardeschi (15′ st Kulusevski); Dybala, Morata (15′ st Ronaldo). Allenatore: Allegri.
Arbitro: Pezzuto.
Reti: Dybala al 3′, Cuadrado al 23′, Pereyra (rig.) al 51′, Deulofeu all’83’.
Ammoniti: Szczesny, Walace, Kulusevski, Ronaldo.
Recupero: 2′ e 6′.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime