Udinese-Atalanta ad alta quota, Sottil: “Sarà una grande partita”

Al momento stai visualizzando Udinese-Atalanta ad alta quota, Sottil: “Sarà una grande partita”

“L’Atalanta è una bellissima realtà così come l’Udinese: domani sarà una grande partita”. Andrea Sottil parla così alla vigilia della sfida in casa con l’Atalanta, capolista pari merito col Napoli e con un punto in più dei friulani. Che viaggiano con il vento in poppa sulla scia di sei vittorie consecutive: “Anche noi stiamo facendo un gran percorso – ha aggiunto l’allenatore bianconero -. Entrambe le squadre hanno sempre avuto giocatori top, ma qui abbiamo l’ambizione di far bene sempre perché c’è tutto. Attrezzature, stadio, tifo, giocare questa sfida in casa nostra con lo stadio pieno è l’apoteosi del calcio, quello che si sogna da bambini. La motivazione viene dal lavoro duro, e queste due squadre arrivano con questa classifica perché lo meritano. Domani sarà una grande partita”.

Sottil: “Sarà un match avvincente”

L’Atalanta non incute timore, ma suscita rispetto: “È una società che conosco bene, anche se la proprietà è cambiata. Stimo molto Gasperini, uno dei migliori tecnici a livello europeo. Ha carisma e idee di gioco, sa portare avanti l’identità della squadra”. L’atteggiamento tattico della Dea è cambiato, “ma rimane una squadra pratica con ottimi calciatori. La loro identità è sempre la stessa, si difendono bene e sanno ripartire con tempi e giocatori giusti. Sarà un match avvincente perché anche noi abbiamo armi importanti per metterli in difficoltà”. Pensiero finale per Lorenzo Toffolini, storico team manager friulano, scomparso in settimana: “Era un’istituzione: un amico, un fratello, un tifoso. Era ovunque e continuerà ad esserlo.
Dedicargli una grande vittoria sarebbe una cosa fantastica”.

Gasperini: “Udinese nuova Atalanta”

“C’è del vero quando si dice che l’Udinese è la nuova Atalanta”. Gian Piero Gasperini elogia la formazione friulana. “In questo momento gode di una considerazione superiore alla nostra, per il gioco che esprime e per come ha vinto partite anche contro squadre forti. Noi siamo alla ricerca di consensi, di qualità, perché i risultati sono già al massimo”, precisa l’allenatore nerazzurro.

Domani si affrontano il secondo miglior attacco del campionato (18 gol segnati) e la miglior difesa (3 reti incassate): “C’è curiosità per vedere cosa ne uscirà, finora non avevamo affrontato una squadra così prolifica. Certamente mi aspetto la migliore Udinese, ma abbiamo molte motivazioni anche noi” osserva Gasperini. Infine, sul significato della partita: “Vincere sarebbe un’iniezione di fiducia importante contro un squadra a cui Sottil ha dato una svolta, con giocatori dotati di fisico e tecnica, capace di esprimere qualità. E’ un metro per misurarci”.

A Udine  Gasperini raggiungerà la trecentesima partita da allenatore dell’Atalanta superando Emiliano Mondonico: “Il record di panchine per questa società è una cosa bellissima che mi ha cambiato la vita” dice l’allenatore: “Quello che mi è successo qui a Bergamo è meraviglioso: mi sentivo già parte della storia della società, ma quando eravamo partiti non sapevamo quali traguardi avremmo raggiunto”.

Udinese-Atalanta ad alta quota, Sottil: "Sarà una grande partita"Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments