Torino-Venezia 1-2, Haps e Crnigoj firmano il colpo dei lagunari. Poi il Var beffa Belotti

Torino-Venezia 1-2, Haps e Crnigoj firmano il colpo dei lagunari. Poi il Var beffa Belotti

TORINO – Haps e Crnigoj firmano il colpo salvezza sul campo del Torino. Il Venezia passa 2-1 all’Olimpico e ritrova una vittoria che mancava dal 21 novembre scorso con il successo ai danni del Bologna. Un’autentica boccata di ossigeno per gli uomini di Zanetti che, nonostante il vantaggio granata in avvio, trovano la forza per ribaltare il risultato con un micidiale uno-due a cavallo dell’intervallo. Il Torino, a lungo evanescente in attacco, agguanta il pari al 90′ con un colpo di testa di Belotti, al rientro dopo lo stop per infortunio lungo 75 giorni, ma il Var annulla il 2-2 per un fuorigioco di Pobega, valutato attivo. I granata falliscono così l’aggancio al Verona, che sarebbe valso il nono posto.

<<La cronaca della gara>>

Brekalo sblocca in avvio

Juric deve rinunciare all’infortunato Praet e agli squalificati Lukic e Mandragora, ma ritrova Bremer al centro della difesa. Zanetti non può contare su Romero, rientrato in Argentina per la nascita del figlio, sugli indisponibili Vacca, Kiyine e Sigurdsson, oltre a Ceccaroni ed Ebuehi, fermati dal giudice sportivo. I lagunari si fanno subito sorprendere dall’aggressività dei padroni di casa e incassano il vantaggio granata al 5′, quando Brekalo controlla il suggerimento di Singo al limite dell’area e con il destro piega le mani a Lezzerini. Il Venezia sbanda e fatica a reagire, inducendo Zanetti a optare per un cambio di modulo alla metà del primo tempo. Gli arancioneroverdi passano a tre in difesa e, grazie al nuovo assetto, danno subito l’impressione di riuscire a occupare meglio il campo.

Haps pareggia, Crnigoj firma il sorpasso

L’atteggiamento degli ospiti è diverso e il primo squillo arriva al 34′ con un velenoso sinistro di Aramu che sfiora la traversa. Quattro minuti più tardi, sfruttando una ripartenza orchestrata alla perfezione, il Venezia trova il pareggio con il primo gol in serie A di Haps, puntuale nel deviare di testa sul secondo palo il traversone con il contagiri di Crnigoj. Dopo l’assist, lo sloveno lascia ancora di più il segno a inizio ripresa con un sinistro all’incrocio su invito di Aramu, grazie al quale i veneti passano in vantaggio. Il Venezia è in fiducia e si fa vedere ancora dalle parte di Milinkovic-Savic con Okereke, prima con un colpo di testa che termina sul fondo e poi con un destro a giro ribattuto da Bremer.

Quadruplo cambio per Juric

Il Torino controlla a lungo il possesso palla, senza però essere capace di affondare. A parte una conclusione dalla distanza di Rodriguez al 61′, fuori non di molto, i granata non impensieriscono Lezzerini. Juric decide così di giocarsi un quadruplo cambio al 71′: dentro Belotti, Warming, Zima e Ansaldi. Il Gallo si rende immediatamente pericoloso con un palla a centro area che per poco non mette Warming in grado di battere a rete sotto porta. Il Toro prova ad alzare la pressione, ma gli arancioneroverdi mostrano una buona compattezza difensiva e non rischiano più di tanto.

Gol annullato a Belotti al 90′

La sfida si accende nel finale. Al 90′ Belotti stacca di testa sugli sviluppi di una punizione e sigla il gol del 2-2, annullato tra le proteste con l’intervento del Var per un fuorigioco di Pobega ritenuto attivo dal direttore di gara dopo l’on field review. Nell’interminabile recupero c’è spazio anche per il rosso diretto a Okereke, sempre con l’ausilio del Var. Il Venezia, però, resiste e incamera tre punti con i quali lascia provvisoriamente il terzultimo posto al Cagliari. Per il Torino, invece, arriva il secondo ko consecutivo dopo quello di Udine.

Torino-Venezia 1-2 (1-1)
Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji (26′ st Zima), Bremer, Rodriguez; Singo (26′ st Ansaldi), Linetty, Pobega, Vojvoda (41′ st Zaza); Brekalo, Pjaca (26′ st Warming); Sanabria (26′ st Belotti). All. Juric.
Venezia (4-3-1-2): Lezzerini; Ampadu, Svoboda, Caldara, Haps; Crnigoj, Busio (10′ st Tessmann), Cuisance (27′ st Fiordilino); Aramu (33′ st Peretz); Henry (33′ st Nsame), Okereke. All. Zanetti.
Arbitro: Giua di Olbia.
Reti: 5′ pt Brekalo, 38′ pt Haps, 1′ st Crnigoj.
Note – Serata serena, terreno in buone condizioni. Al 52′ st espulso Okereke. Ammoniti: Busio, Djidji, Juric, Caldara, Bremer, Ampadu. Angoli: 8-4 per il Torino. Recupero: 2′ pt, 14′ st.

Torino-Venezia 1-2, Haps e Crnigoj firmano il colpo dei lagunari. Poi il Var beffa BelottiFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments