Torino-Spezia 2-1: Lukic con una doppietta trascina i granata

Torino-Spezia 2-1: Lukic con una doppietta trascina i granata

Dopo oltre tre mesi il Torino ritrova il successo casalingo grazie alla vittoria per 2-1 sullo Spezia. Senza Belotti, ci pensa Lukic ad “alzare la cresta” e trascinare i granata che non festeggiavano davanti ai propri tifosi dallo scorso 10 gennaio, 4-0 alla Fiorentina. Per i liguri reazione tardiva con il rigore in pieno recupero di Manaj, ma la salvezza resta comunque vicinissima.

<<La cronaca della gara>>

Lukic freddo dal dischetto

Nonostante il gol contro la Lazio, Juric preferisce Sanabria al suo pupillo Pellegri per sostituire Belotti, mentre in porta si rivede dopo sei panchine consecutive Milinkovic-Savic. La partita si sblocca dopo appena 2′: splendido filtrante centrale di Lukic per Sanabria su cui frana Erlic. Pochi dubbi, l’arbitro Ghersini indica il dischetto e dagli undici metri proprio Lukic vince il duello con Provedel. Il vantaggio dà ulteriore slancio ai padroni di casa che più volte sfiorano il raddoppio con Seck, Singo e Pjaca ma lo Spezia, pur non tirando in porta, resta in gara.

Lo Spezia si sveglia tardi

Nella ripresa gli ospiti giocano con più coraggio, ma rischiano grosso su Sanabria che di pochi centimetri non trova la rete. A segnare è ancora l’ispiratissimo Lukic: è il 69′ quando, dagli sviluppi di un corner, un colpo di testa di Zima viene respinto da Kwior, il pallone arriva al regista serbo che fulmina Provedel per la sorprendente doppietta personale, la prima in Serie A. La brutta notizia per Juric arriva da Bremer che nel finale deve ad alzare bandiera bianca per infortunio (all’intervallo anche Rodriguez era stato costretto al cambio): entra Djidji e la differenza si vede quando nel recupero, dopo un gol annullato per fuorigioco a Sanabria (rimasto in campo per tutta la gara), il difensore ivoriano stende Manaj in area. Altro rigore che lo stesso attaccante albanese realizza con un potente tiro sotto la traversa. Siamo però nell’ultimo minuto di recupero e non c’è altro tempo per tornare a La Spezia con un punticino. Il Toro rompe così il digiuno casalingo e consolida l’undicesimo posto.

TORINO-SPEZIA 2-1 (1-0)
Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Zima, Bremer (31′ st Djidji), Rodriguez (1′ st Buongiorno); Singo (40′ st Ansaldi), Lukic, Ricci, Vojvoda; Seck (16′ st Praet), Pjaca (16′ st Brekalo); Sanabria (1 Berisha, 89 Gemello, 34 Aina, 38 Mandragora, 64 Pellegri, 77 Linetty, 79 Anton). Allenatore. Juric.
Spezia (4-3-1-2): Provedel; Amian, Erlic (1′ st Antiste), Nikolaou, Hristov; Ferrer (25′ st Strelec), Kiwior, Kovalenko; Agudelo; Manaj, Gyasi (1 Zoet, 40 Zovko, 6 Bourabia, 7 Sala, 10 Verde, 20 Bastoni, 29 Salcedo, 31 Sher, 39 Nguiamba, 77 Bertola). Allenatore. Motta.
Arbitro: Ghersini di Genova.
Reti: Lukic al 3′ (rig.) ed al 69′ e Manaj (rig.) al 94′.
Ammoniti: Erlic, Nikolau e Bremer.
Angoli: 6-5 per lo Spezia.
Recupero: 0′ e 4′.

Torino-Spezia 2-1: Lukic con una doppietta trascina i granataFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments