Torino, Juric: “Grande partita, meritavamo di vincere”

TORINO – “Se c’era una squadra che doveva vincere, era il Torino”. Ivan Juric lascia lo Stadium con un pizzico di amaro in bocca: il suo Torino non solo ha tenuto testa alla Juventus, ma ha cercato di fare la partita dal primo al novantesimo. “Abbiamo iniziato a lavorare sette mesi fa e abbiamo alzato il livello su tutto. Le ultime due partite non mi erano piaciute ma oggi avremmo meritato di vincere, abbiamo sprecato palle gol all’inizio. Abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo ma ho visto grande lucidità da parte dei ragazzi, giocando bene e dominando a tratti”.

Il valore del risultato

Il tecnico si augura che il pari nel derby possa fare da molla emotiva: “Quello che vedo è che se abbassiamo un po’ il livello di attenzione non siamo giusti, come si è visto nelle ultime due partite. Questo risultato ci deve dare forza, a volte mentalmente l’abbiamo persa un po’, ma siamo una squadra in costruzione, partita dal niente. Questi cali non li voglio vedere e penso che questa partita possa darci consapevolezza”. Il terzetto difensivo ha azzerato il tridente di Allegri: “Penso che in difesa i ragazzi abbiano fatto un grande lavoro contro Vlahovic, Dybala e Morata, sono stati strepitosi, abbiamo preso gol da angolo e qualche contropiede, ma ci sta. Bremer deve continuare così, ha grande umiltà ed è un ragazzo stupendo, non molla mai. Avere lui alle spalle ci consente di aggredire in pressing”.

Il ritorno del Gallo

A pareggiare il match ci ha pensato il rientrante Belotti, per il quale Juric spende parole al miele: “Io credo al Gallo, ci siamo detti che vuole giocare e poi decidere con calma. Arrivava da grandi delusioni, era giù mentalmente, ora sta lavorando con grande voglia e vuole fare un grande finale di stagione. Deve recuperare la forma migliore e poi decidere cosa sarà meglio per lui.  Sta lavorando tanto con i preparatori, ha fatto mezz’ora col Venezia e oggi 70 minuti da trascinatore, oltre al bel gol. Spero di averlo così da qui alla fine”. Un commento anche sulla scelta di utilizzare Pobega da trequartista: “Pobega ha fatto bene, volevo attaccare di più a sinistra e andare a chiudere il cross, lui è fantastico in questo. Ha fatto una partita tosta e solida, come mi aspettavo”.

Belotti: “Non so se sia stato il mio ultimo derby”

“Nell’esultanza c’era tutto, c’era voglia di fare una grande prestazione”, è il commento di Andrea Belotti. “Peccato non aver vinto, il Torino ha fatto una grandissima partita e penso che se vincevamo non rubavamo niente. Sicuramente il gol è importante per me e per tutta la squadra, sono chiamato in causa per questo. Ho avuto due mesi pieni di infortuni che mi hanno tenuto fuori a lungo ma ho continuato a lavorare tanto. Quando sono tornato con la squadra è stato tutto più facile, merito anche del mister che mi ha messo in campo oggi e crede in me come nel resto dei compagni”. Quello di stasera, però potrebbe essere stato il suo ultimo gol in un derby di Torino viste le tante voci di mercato sul suo conto: “Questo non lo so, se per caso dovesse essere l’ultimo sono orgoglioso di me stesso e dei miei compagni perché abbiamo fatto una grande partita”.

Torino, Juric: "Grande partita, meritavamo di vincere"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments