Torino, Juric: “Con il Milan dobbiamo essere perfetti. Belotti? Non rinnova, ma a gennaio resta”

TORINO – Otto giorni fa la sfida al Napoli, martedì sera il bis contro il Milan. Il Torino che ha appena ritrovato la vittoria (3-2 al Genoa, venerdì sera) si sta abituando ad affrontare chi sta in vetta alla classifica della serie A. Ivan Juric sottolinea i pregi dei rossoneri ma chiede ai suoi la partita “perfetta” per fare risultato. “Il Milan è super completo: ha tanti giocatori moderni con le caratteristiche giuste. La società indovina le scelte giuste ed è una squadra simile al Napoli anche se è un po’ più ‘fresca’. E poi, possono fare gol in qualunque momento: ci sarà da fare attenzione ai calci piazzati e non bisognerà concedere spazi perché sono pericolosissimi in contropiede”.

“Belotti non firma il rinnovo, ma non andrà via a gennaio”

Il tecnico croato poi accenna al Toro che vorrà vedere domani a San Siro: “Il nostro obiettivo consiste nell’affrontare il Milan come abbiamo fatto contro Napoli e Juve, però cercando di essere più precisi e concreti. Sappiamo che c’è ancora tanto da migliorare ma cerchiamo di fare risultato”. E sarebbe un evento, visto che la vittoria granata, a San Siro sponda Milan, manca da un’eternità, dal 24 marzo 1985, 1-0 con gol dell’austriaco Schachner. A proposito di attaccanti, domani i riflettori saranno puntati su Belotti che dovrebbe battere la concorrenza e partire titolare, con Sanabria pronto a subentrare nella ripresa: “Contro Napoli e Genoa il Gallo è entrato bene in campo, il suo recupero è graduale. Lui e Sanabria sono forti ma io vedo che tutte le squadre hanno due attaccanti di alto livello – risponde Juric che poi guarda anche al futuro -. A livello di contratto Belotti non andrà via a gennaio e non firmerà il rinnovo, poi a fine stagione vedremo. Mi auguro che faccia una grande stagione e che a fine anno ci si possa guardare negli occhi e decidere”. A proposito di mercato di gennaio l’allenatore ha le idee chiare, tanto da tirare – di nuovo – le orecchie alla società: “Per noi si tratta di una grande opportunità. Il primo mercato, quello della scorsa estate, è stato fatto con molto poco coraggio. Adesso invece di coraggio ne servirà tanto”.

Ansaldi out

Intanto giungono notizie preoccupanti a proposito di Ansaldi uscito nel corso della ripresa venerdì sera causa infortunio: “I nuovi accertamenti strumentali cui è stato sottoposto in data odierna Cristian Ansaldi hanno evidenziato una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra – riferisce la nota pubblicata stamattina sul sito ufficiale del club granata -. La prognosi verrà definita secondo l’evoluzione clinica”. Facile che il rientro dell’argentino avvenga non prima di 40 giorni.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime