SS Lazio, Lotito risponde ai tifosi: “Protestano? Se la cantano e se la suonano”

Di nuovo Lotito, di nuovo frasi che faranno discutere i tifosi biancocelesti, alimentando la contestazione che ormai è tornata feroce contro la dirigenza della Lazio.

“Lo sciopero dei tifosi in Lazio-Milan? Bisogna chiedere alla Curva (Nord, ndr.) se la partita è andata bene, se non vengono allo stadio come fanno a criticarmi? Se la cantano e se la suonano, prendono a pretesto qualunque cosa come i 40 euro per la partita”. Il presidente Lotito, intercettato in centro dopo il consiglio federale in Figc da alcuni cronisti, ha poi ribadito la sua posizione sul prezzo dei biglietti:  “Andate a vedere quanto li mettono le altre squadre. La mia non era una battuta ma una constatazione di fatto”.

Se qualcuno sperava in un tentativo di riconciliazione, almeno a livello mediatico, dovrà ricredersi. Il muro contro muro continuerà, la proteste dei tifosi caratterizzerà il rush finale di campionato, con la Lazio alla rincorsa di un posto in Europa League.

Lotito ha poi commentato l’altro tema caldo di questi giorni, ovvero il caso Acerbi: “Si è chiarito che se uno è sotto pressione ha reazioni particolari”. Infine, la chiosa sul futuro di Sarri: “È ancora prematuro, fermo restando che io ho una grande considerazione nei suoi confronti. È un uomo di grandi qualità e lavora 24 ore su 24 per il campo. Non si discute”

SS Lazio, Lotito risponde ai tifosi: "Protestano? Se la cantano e se la suonano"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments