Serie C, una Ternana da record torna in B dopo tre anni

La Ternana torna in Serie B dopo un purgatorio in C durato tre anni. E’ il coronamento di una super stagione per gli umbri allenati da Cristiano Lucarelli, che hanno dominato il gruppo C, vincendo il girone meridionale come accaduto in occasione dell’ultima promozione tra i cadetti. La promozione arriva proprio nello scontro diretto con l’Avellino, diventato nelle ultime settimane l’antagonista principale, ma che dopo il 4-1 del Liberati si trova adesso a 18 punti di distanza.

Numeri da record

Il tecnico Cristiano Lucarelli ha lavorato soprattutto sulla testa dei giocatori reduci da una stagione deludente: quinto posto ed eliminazione nella semifinale play off. Un campionato storico quello dei rossoverdi che hanno eguagliato il record di vittorie consecutive in C (11), hanno battuto il record di successi stagionali (25), quello relativo ai punti conquistati in un girone a 19 (77 della Juve Stabia) e possono puntare anche a quello del girone a 20 (85 del Foggia) ma anche quello di vittorie e punti in esterna, appannaggio del Venezia. Ci sono poi gli 80 gol realizzati con 19 giocatori e 23 subiti, 16 reti per Falletti e Partipilo entrambi capocannonieri. Le norme anti-Covid hanno impedito le feste in piazza a Terni, ma non di colorare di rossoverde balconi e vetrine. Anche se sono stati improvvisati caroselli e tanta gente era in strada. Missione compiuta per il patron Stefano Bandecchi che è riuscito a riportare le Fere nel campionato in cui militavano quando l’aveva acquistata da Edoardo Longarini tre stagioni fa.

Lucarelli: “Lavorato per costruire una mentalità”

“Abbiamo lavorato sul costruire una mentalità, che secondo me dopo le ultime annate era necessaria. Oggi è stata l’ennesima prova di questa mentalità”. Le parole di Cristiano Lucarelli dopo la partita in casa con l’Avellino. “Qualunque altra squadra – ha osservato il tecnico – si sarebbe accontentata di un pareggio, la Ternana anche oggi nell’ultimo sforzo è andata a cercare la vittoria, come sa fare, come è abituata a fare e questa secondo me è la risposta più importante. Poi di conseguenza viene tutto il resto. Però quando riesci a costruire questa mentalità e i ragazzi ti seguono e la fanno loro è la vittoria più bella probabilmente per un allenatore”. Una vittoria che “vogliamo dedicare naturalmente ai nostri tifosi – ha continuato Lucarelli – volevamo che fossero qui con noi a festeggiarla perché forse loro più di tutti ne hanno diritto”. “Ora abbiamo l’obiettivo di fare dei record e poi di vincere la Supercoppa. Penso che una stagione così potrebbe risultare imbattibile per chiunque. Abbiano quattro partite e le vogliamo vincere tutte. La Ternana è la mia priorità, poi da lì si ragiona di tutto il resto”, ha concluso Lucarelli.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime