Serie B: il Como domina a Brescia, Benevento-Perugia senza reti

Tonfo casalingo del Brescia che crolla 4-2 nella settima giornata del campionato di serie B. Al Rigamonti la squadra di Pippo Inzaghi si fa sorprendere dal Como che fin qui non aveva ancora vinto e che non faceva suo il derby in casa delle rondinelle da 42 anni. Finisce 4-2 anche la sfida salvezza tra Pordenone e Vicenza con la Lanerossi che sbanca il campo dei friulani e li scavalca in classifica lasciandoli all’ultimo posto. Nel posticipo pareggio senza reti tra Benevento e Perugia.

<<La classifica di serie B>>

BRESCIA-COMO 2-4

Vantaggio dei lariani al 14′ con un colpo di testa di Cerri. La riposta bresciana arriva solo in chiusura di prima frazione con Moreo, il cui diagonale viene deviato da Gori in tuffo. Il pareggio lo mette a segno Palacio sull’ultima azione del primo tempo: assist di Pajac e colpo di testa dell’argentino per il gol dell’1-1. Nella ripresa La Gumina riporta avanti gli ospiti: acrobazia in area di rigore e palla nel sette. La squadra di Inzaghi si aggrappa alla classe di Palacio. Dal suo cross sulla sinistra nasce il gol di Bajic, appena entrato, per il 2-2. Ma nel finale Bellemo ribatte in rete una corta respinta di Joronen per il nuovo vantaggio, poi Gliozzi la chiude su rigore.

PORDENONE-VICENZA 2-4

Alla mezz’ora Longo porta avanti il Vicenza con un controllo e tiro da pochi passi dopo un errore di Magnino da centro area. La reazione degli uomini di Rastelli è tutta in un calcio di punizione di Petriccione neutralizzato facilmente da Grandi, con i biancorossi che raddoppiano al 43′ con Diaw che di tacco libera Di Pardo, finta e conclusione perfetta di sinistro per superare Perisan. All’ultimo minuto del primo tempo punizione di Petriccione, maldestro tocco di testa all’indietro di Diaw che libera Camporese per l’1-2. Al 10′ della ripresa il pari neroverde: conclusione di Magnino con parata di Grandi, ma sulla ribattuta Cambiaghi trova il suo primo gol in B. Al 36′ l’arbitro Rapuano, dopo aver consultato il Var, fischia un rigore per il Vicenza per fallo di Barison su Meggiorini. Dal dischetto lo stesso attaccante che spiazza Perisan. Nel terzo minuto di recupero il 2-4 definitivo con tapin vincente di Taugourdeau dopo una bella giocata di Diaw.

BENEVENTO-PERUGIA 0-0

Secondo pareggio consecutivo per il Benevento che viene fermato dal Perugia. Termina 0-0 una sfida che ha visto meglio la squadra umbra rispetto a quella dell’ex tecnico dei grifoni Fabio Caserta. Nel primo tempo la formazione campana parte bene e dopo tre minuti sfiora la rete con un diagonale di Elia che termina di poco sul fondo. È solo un fuoco di paglia, perché è il Perugia con intensità a prendere metri e a diventare padrone del campo. Gli umbri vanno vicino più volte al gol, ma non riescono mai a finalizzare. Nella ripresa è sempre il Perugia ad essere pericoloso con Kouan dal limite colpisce il palo e successivamente con Matos, ma Paleari con un colpo di reni gli nega la gioia del gol. È l’ultima vera emozione della gara.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime