Sassuolo, Dionisi: “Ci abbiamo provato sino alla fine, meritavamo qualcosa di più”

REGGIO EMILIA – Non è riuscito a bagnare il debutto casalingo con un successo, però non fa drammi dopo il pareggio contro la Sampdoria Alessio Dionisi, tecnico del Sassuolo. “Sono soddisfatto di quanto abbiamo fatto, anche se avremmo meritato qualcosa in più. Ci abbiamo provato in tutti i modi, siamo migliorati per gioco e non per risultato, ma non ci siamo riusciti”, il commento dell’allenatore che ha raccolto il testimone da Roberto De Zerbi, passato allo Shakthar.

“Berardi resta? Dovete chiedere ai dirigenti…”

“Se Berardi resterà? Non lo so, questa è una domanda che dovete fare ai dirigenti. So cosa ci siamo detti – ha spiegato l’allenatore ai microfoni di DAZN – e non vedo l’ora che finisca il mercato per vedere con chi lavoreremo. Mi auguro che rimangano tutti, ma sono scelte che spettano alla società”. Dionisi ha analizzato il pareggio e la prestazione di Francesco Caputo, uscito arrabbiato al momento della sostituzione: “Mi aspettavo che la Sampdoria pressasse alto ma non poteva tenere questo ritmo. Infatti nella ripresa abbiamo creato e concluso: è stata una bella partita nonostante lo 0-0. Devo fare delle scelte, ho giocatori bravi anche in panchina e cerco di mettere la squadra in condizione di fare bene. Grande sensazione tornare allo stadio con i tifosi, mi auguro che sia solo l’inizio”. Quindi una chiosa sulla vittoria della sua ex squadra, l’Empoli, sul terreno della Juventus: “Sono contento per questo risultato storico, anche se qualcuno a Empoli potrebbe non crederci. Se alleno il Sassuolo, con il quale spero di ottenere il massimo, è merito loro”, ha concluso Dionisi.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime