Sampdoria-Fiorentina 0-2: Bonaventura e Milenkovic firmano il colpo viola

Al momento stai visualizzando Sampdoria-Fiorentina 0-2: Bonaventura e Milenkovic firmano il colpo viola
Sampdoria-Fiorentina 0-2: Bonaventura e Milenkovic firmano il colpo viola

GENOVA – Vola la Fiorentina e avanza in classifica, resta un tabù la vittoria casalinga per la Sampdoria: ancora zero successi quest’anno e quarto ko consecutivo al Ferraris. Dove festeggiano i toscani con un 2-0 netto aperto da Bonaventura e chiuso da Milenkovic nella ripresa. Massimo risultato col giusto sforzo, per la Fiorentina sono tre punti che danno fiducia nella scalata verso le zone europee. Ed è la quarta vittoria di fila tra campionato e Conference League.

<< La cronaca della partita >>

Bonaventura segna subito

Alla Sampdoria non basta invece la rivoluzione di Stankovic, la necessità di un’infermeria piena prova a trasformarla in virtù con il baby classe 2003 Montevago in attacco che affianca Caputo. Invece la partenza sprint, con polemiche, è quella dei viola. Duello sulla trequarti tra Kouame e Bereszynski col blucerchiato che finisce a terra, l’esterno allarga per Ikone che crossa per Bonaventura che si conferma giustiziere dei blucerchiati (dopo il via libera del VAR): segna il suo quinto gol in carriera contro la Samp. Che non trova l’approccio giusto col match. Villar perde troppi palloni e manca sempre l’ultimo passaggio per dare sostanza e pericolosità alla linea offensiva. Così sono i toscani che potrebbero ancora fare male con Kouame al 14′ (decisivo il salvataggio in extremis di Bereszynski con la porta vuota) e al 30′ quando Marinelli prima assegna e poi toglie un penalty alla Fiorentina per colpa di un sandwich di Audero e Villar che fanno cadere Jovic dopo un cross di Kouame dalla sinistra. Nel mezzo c’è un tentativo della Sampdoria con Colley che alza troppo la mira dopo un rimpallo nell’area della Fiorentina: poteva essere l’occasione giusta per l’aggancio.

Samp, cuore ma poco coraggio

Complessivamente è una Samp che ci mette cuore ma poco coraggio, così l’ultimo assolo di un interminabile primo tempo con 7′ minuti di recupero è firmato dalla giocata di un singolo. E’ bravo Caputo a trovare lo spazio per il tiro dal limite che viene ‘sporcato’ da Milinkovic in scivolata quanto basta per vedere il pallone sfiorare l’incrocio dei pali.
La Fiorentina dimostra personalità perché ha la capacità di gestire la reazione, ad onor del vero piuttosto fiacca, della Sampdoria con Stankovic che mischia le carte, chiedendo aiuto anche a Gabbiadini ma senza trovare realmente una svolta. Si spengono lentamente i doriani e quando si concretizza il raddoppio viola scende il sipario con largo anticipo. Cross di Mandragora e sontuoso colpo di testa dell’ottimo Milenkovic al 13′. Il resto è ordinaria amministrazione per i viola.

Fiorentina-Sampdoria 2-0 (1-0)
Sampdoria (3-4-1-2): Audero, Ferrari (21′ st Vieira), Colley, Amione (36′ pt Murillo), Bereszynski, Leris, Villar (21′ st Quagliarella), Augello (25′ st Murru),  Djuricic,  Caputo, Montevago (1′ st Gabbiadini). (22 Contini, 32 Tantalocchi, 8 Rincon, 28 Yepes, 31 Malagrida, 70 Trimboli). All.: Stankovic.
Fiorentina (4-3-3): Terracciano, Dodo, Milenkovic, Martinez Quarta (1′ st Igor), Biraghi, Duncan (20′ st Amrabat), Mandragora (38′ st Saponara), Bonaventura, Ikone, Jovic (1′ st Cabral), Kouame (38′ st Barak).  (31 Cerofolini, 95 Gollini, 14 Maleh, 15 Terzic, 16 Ranieri, 23 Venuti, 27 Zurkowski, 42 Bianco, 43  Di Stefano). All.: Italiano
Arbitro: Marinelli di Tivoli
Reti: nel pt 3′ Bonaventura, nel st 13′ Milenkovic.
Angoli: 4-4.
Recupero: 7′ e 3′.
Ammoniti: Leris per gioco falloso
Spettatori: abbonati 14.561 (rateo 156.413,30 euro) e paganti 4.665 (incasso 92.00 euro).

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments