Sabatini: “A Roma ho assistito a cose ignobili”

ROMA – E’ un Walter Sabatini fuori di sé quello che va a commentare la sconfitta della Salernitana in casa della Roma. Il direttore sportivo dei campani, con un passato in giallorosso sia da giocatore che da dirigente, non ha gradito l’arbitraggio. “Con tutto il rispetto per la Roma e per il risultato io assisto a cose ignobili dal punto di vista calcistico e sportivo. Ovvio che adesso Mourinho dirà che non mi conosce e non ho vinto titoli, ma non me ne frega un c…. Quello che succede quando si viene a giocare a Roma è veramente inaccettabile: tutta la panchina che si alza e va dentro il campo a ogni decisione arbitrale, anche il fallo laterale: e che volete che faccia l’arbitro? Fischia un anticipo pulito di Ederson come punizione a favore della Roma e arriva il loro gol”.

“So che devo perdere a Roma, ma non così”

“Il punto a noi sarebbe servito anche per il morale – dice Sabatini -, ma se tutta la panchina protesta anche per un fallo laterale che fanno gli arbitri che hanno già una personalità blanda? Invertono le punizioni e il calcio di rigore su Djuric non lo vedono neanche. Io perdo, sono la Salernitana so che devo perdere a Roma, ma vorrei perdere in un’altra maniera. A Mourinho – aggiunge il dirigente granata – chiedo scusa solo per averlo nominato: è un semidio, non arriverò mai al suo livello. Lui dirà ‘chi è questo’. Io non sono nessuno, ma ho letto Hemingway e Pessoa, la vita è fatta anche di altre cose. Questa vita fatta di arroganza è invivibile. La mia squadra vuole salvarsi, ha diritto a un trattamento decoroso. Sono veramente incazzato, se volete tagliarmi tagliatemi. Il rigore è netto, ma a me non me lo danno e va bene, ma l’anticipo pulito di Ederson sull’avversario e poi prendiamo gol: non lo posso accettare. Oltretutto – conclude – questo giocatore (Ederson) è nella vetrina della Salernitana e devo incrementare il suo valore, c’è anche questo”.

Nicola: “I ragazzi stanno dando tutto”

Il tecnico Davide Nicola si concentra più sul valore messo in campo dai suoi. “Voglio fare i complimenti ai ragazzi che stanno crescendo in maniera esponenziale. Possiamo giocarci le nostre carte fino alla fine se affrontiamo le gare in questo modo. L’unico demerito è stato di non essere riusciti ad andare sul 2-0, ma sono contentissimo per i nostri tifosi perché hanno visto una squadra che darà battaglia. Il nostro centrocampo ha grande qualità. Sarebbe stato bello portare via punti da qui, abbiamo ancora il tempo per fare qualcosa e se la squadra ha questa energia sono molto fiducioso. Possiamo fare ancora meglio”.

“Testa alla prossima partita”

“Spegniamo l’interruttore oggi per riaccenderlo domani in vista della prossima partita – prosegue il tecnico -. Voglio vedere entusiasmo e abnegazione, ci basta trovare la vittoria per avere continuità di risultati, ne sono convinto. Oggi abbiamo fatto una partita importante in casa di una grande squadra e di un grande allenatore: portare via dei punti sarebbe stato motivo di orgoglio e soddisfazione personale, ma abbiamo tempo per fare qualcosa. Con questa identità e energia sono davvero molto fiducioso possiamo fare ancora meglio. In questa squadra tutti possono essere utili e la mentalità deve essere la stessa – conclude -. Alcuni sono più avanti mentre altri devono migliorare, ma non mi sento di criticare nessuno perché i miei ragazzi mi stanno dando tanto”.

Sabatini: "A Roma ho assistito a cose ignobili"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments