Roma-Trabzonspor 3-0: giallorossi alla fase a gironi di Conference League

ROMA –  Tris di gol e di vittorie per la Roma di José Mourinho, che sbriga la pratica Trabzonspor e guadagna l’accesso alla fase a gironi di Conference League. Il 3-0 dell’Olimpico conferma il buon avvio di stagione dei giallorossi che, a parte un po’ di apprensione in avvio di ripresa, gestiscono nel migliore dei modi la sfida, forti del successo per 2-1 maturato in Turchia.

<<La cronaca della gara>>

Alle conferme di Pellegrini, galvanizzato dagli elogi dello Special One nella conferenza stampa pre gara, e Rui Patricio, provvidenziale nello spegnere ogni velleità di rimonta di Hamsik e compagni, si aggiungono altre note liete. Su tutte il ritorno al gol di Zaniolo, a secco dal luglio 2020 prima dell’infortunio che gli ha negato gli Europei. Con i sigilli di Cristante ed El Shaarawy sono ben sette i calciatori della Roma andati in rete nelle prime tre uscite stagionali.

Niente turnover per Mourinho

Mourinho, come annunciato alla vigilia, rinuncia al turnover e schiera la formazione migliore, confermando in blocco gli undici scesi in campo nella vittoria di domenica scorsa sulla Fiorentina, con Abraham unica novità rispetto alla sfida d’andata a Trebisonda. Pochi cambi anche nel Trabzonspor, che ripropone tante vecchie conoscenze della serie A.

Cristante colpisce dalla distanza

L’avvio della squadra di Mourinho è prudente e guardingo: i giallorossi lasciano l’iniziativa agli avversari, mostrando grande attenzione nel chiudere tutti gli spazi. Al 20′, alla prima vera occasione, però la Roma passa sfruttando una triangolazione tra Karsdorp e Cristante, chiusa dal centrocampista azzurro con un destro chirurgico da fuori area che si insacca all’angolino.

Gestione giallorossa

Con il vantaggio i capitolini si sciolgono e controllano con personalità il ritmo per tutto il primo tempo. I giallorossi alzano il baricentro e tengono i turchi, che perdono Cornelius per infortunio, lontani dalla propria area, permettendo a Rui Patricio di recitare la parte dello spettatore.

Rui Patricio insuperabile

In avvio di ripresa il Trabzonspor compie il massimo sforzo per ravvivare le chance qualificazione. Al 48′ serve un miracolo di Rui Patricio per tenere inviolata la porta sullo stacco aereo di Vitor Hugo. La Roma si scuote con la torsione di testa di Abraham che si stampa sul palo, complice anche un tocco di Cakir, e torna a tremare sulla volée di Hamsik disinnescata da un altro intervento del portiere portoghese.

Zaniolo ed El Shaarawy calano il tris

A tagliare le gambe ai turchi ci pensa allora Zaniolo, abile al 65′ a resistere alla carica di un avversario e a beffare sotto le gambe Cakir sul lancio di Veretout. Il raddoppio giallorosso mette fine alle speranze degli ospiti e Mourinho può dare il là alla girandola dei cambi. E proprio dal piede destro del neo entrato El Shaarawy parte il tiro a giro che fissa il punteggio sul definitivo 3-0. Lo Special One si gode la terza vittoria consecutiva e il feeling sempre più evidente con il pubblico dell’Olimpico.

Roma-Trabzonspor  3-0 (1-0)
Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Cristante, Veretout (79′ Villar); Zaniolo (79′ El Shaarawy), Pellegrini, Mkhitaryan (72′ Carles Perez); Abraham (64′ Shomurodov). All. Mourinho.
Trabzonspor (4-3-3): Cakir; Bruno Peres (71′ Asan), Edgar Ie, Vitor Hugo, Trondsen (71′ Koybasi); Hamsik, Siopis (67′ Sari), Bakasetas; Gervinho (46′ Omur), Cornelius (18′ Djaniny), Nwakaeme. All. Avci.
Arbitro: Jovanovic (SRB).
Reti: 20′ pt Cristante, 20′ st Zaniolo, 39′ st El Shaarawy.
Note – Serata serena, terreno in buone condizioni. Spettatori: 25.906. Ammoniti: Veretout, Siopis, Edgar Ie’, Mancini, Djaniny. Angoli: 4-8. Recupero: 2′, 3′.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime