Roma-Napoli, cori razzisti contro Osimhen all’Olimpico. Il giudice di Serie A: indaghi la procura federale

NAPOLI. Anche Victor Osimhen è finito nel mirino dei razzisti, nell’agitato pomeriggio di domenica all’Olimpico, condividendo a distanza di tre settimane l’amara esperienza che era toccata lo scorso 3 ottobre al suo compagno di squadra Kalidou Koulibaly, allo stadio Franchi di Firenze. Questa volta l’episodio è stato un po’ meno eclatante e a segnalarlo nella loro relazione (insieme con i soliti cori di discriminazione territoriale, costati 10 mila euro di multa alla Roma) sono stati gli ispettori della Federcalcio, presenti a bordo campo e in tribuna in occasione della sfida tra i giallorossi e il Napoli. Per questo la vicenda è diventata di competenza del giudice sportivo Gerardo Mastrandrea, che non ha peraltro preso decisioni e ha disposto ulteriori indagini con un comunicato. “In relazione al coro discriminatorio di matrice razziale nei confronti del calciatore Victor Osimhen – si legge – dispone, a cura della Procura federale un supplemento di accertamento istruttorio che specifichi nel dettaglio la durata e la dimensione del coro stesso, confermando che il coro non si è ripetuto successivamente agli annunci effettuati dall’altoparlante, nonché in ordine alla collaborazione della Società Roma per l’individuazione dei responsabili, acquisiti se del caso elementi dai responsabili dell’ordine pubblico”.

Gli ululati nei confronti di Osimhen sono stati in effetti estemporanei e circoscritti, all’Olimpico. A Firenze invece si erano sentiti distintamente gli insulti nei confronti di Koulibaly, denunciati anche pubblicamente dal difensore del Napoli. “Mi hanno urlato scimmia di m…”. Pure per quella vicenda era stata aperta subito un’indagine dalla Procura federale, di cui però si sono perse a distanza di più di tre settimane le tracce, dopo lo sdegno iniziale. Ma almeno la giustizia ordinaria si è mossa in maniera efficiente e rapida, con la Digos che ha rapidamente individuato il responsabile e il Daspo che gli è stato inflitto da tutti gli stadi per cinque anni.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime