Roma, Mourinho: “Senza intensità e forza mentale, ma continuiamo a non perdere”

Roma, Mourinho: "Senza intensità e forza mentale, ma continuiamo a non perdere"

UDINE – “Quando ha segnato Pellegrini ho pensato che avremmo avuto 2-3 minuti per vincerla”. José Mourinho si aspettava di soffrire a Udine e si tiene stretto il pareggio trovato in extremis, pur ammettendo di aver sognato il colpo grosso nel recupero: “Sapevo che sarebbe stata questa la partita, dopo un paio di minuti ho capito che non avevo sbagliato. Ho dovuto togliere qualche giocatore che stava faticando a trovare il ritmo di questa partita. Non è facile giocare in campionato dopo avere giocato di giovedì contro una squadra che per una settimana ha potuto preparare il match. Sono otto partite di fila senza sconfitte, quattro vittorie e quattro pareggi, e quando pareggi a fine partita è importante”.

Avevo capito tutto

A Mourinho erano bastate poche occhiate per immaginare una sfida complicata: “Basta poco per capire come andrà una partita, nella mia squadra c’erano 2-3 giocatori con un body language negativo, non c’era intensità, forza mentale. L’Udinese è molto fisica, ti fa giocare pochissimo. Se ci fosse stato il gioco effettivo, probabilmente avremmo giocato fino a mezzanotte e oltre. Abbiamo avuto più possesso palla credo, ma senza aggressione e intensità, era la partita di una squadra al massimo delle sue potenzialità contro una in difficoltà. Ho parlato a lungo con i giocatori, non possiamo sceglierci le partite, adesso giovedì abbiamo una gara importante, e lo è anche domenica. Dobbiamo avere la forza mentale di migliorare questo aspetto, avere uno spirito diverso: l’atteggiamento di giocatori scarichi non mi piace”.

Zaniolo e Pellegrini

Il tecnico si concede un passaggio su Zaniolo e Pellegrini, entrambi diffidati e capaci di gestirsi alla vigilia del derby: “Zaniolo l’ho visto molto bene, l’Udinese è una squadra che ti fa prendere dei gialli per come cerca di destabilizzarti, dopo l’esperienza che aveva avuto con Di Bello mi faceva un po’ paura la partita, penso che non si sia espresso liberamente, ha giocato condizionato. Avevo bisogno di più creazione bassa, ho sentito un po’ la mancanza di Pellegrini nella connessione tra reparti. Quando ha giocato più avanti abbiamo rischiato il tutto per tutto, perdere 1-0 o 2-0 non fa differenza, questo pareggio invece allunga la serie senza sconfitte”.

Roma, Mourinho: "Senza intensità e forza mentale, ma continuiamo a non perdere"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments