Roma, Mourinho: “Non voglio retrocedere in Conference, serve l’aiuto dell’Olimpico”

Al momento stai visualizzando Roma, Mourinho: “Non voglio retrocedere in Conference, serve l’aiuto dell’Olimpico”

 “Non vogliamo vincere nuovamente la Conference League”. Josè Mourinho alla vigilia della gara decisiva con il Ludogorets non vuole vuole sentire parlare di retrocessione dall’Europa League: “Abbiamo un solo risultato ed è vincere. Sarà una partita difficile, perché esiste pressione. Lo stadio è nuovamente esaurito, penso ci sia l’atmosfera giusta per una gara decisiva”. Un’arma in più arriva dalla giustizia sportiva Uefa che ha accolto il ricorso per la riduzione della squalifica di Nicolò Zaniolo. L’attaccante classe 1999 era stato fermato tre turni per un calcio a palla lontana ad un giocatore del Betis, ma contro i bulgari sarà disponibile a patto di aver assorbito l’infortunio di Verona. “La Uefa ha fatto giustizia. Per noi è un giocatore importante, lo valuteremo in allenamento”, si limita a dire Mourinho.

Scalpita Cristian Volpato dopo il gol e assist al Bentegodi. Il fantasista italoaustraliano è solo uno dei tanti gioielli lanciati da Mou. Bove e Zalewski sono in prima squadra, i prossimi possono essere Cassano, Missori e Tahirovic. “Mi fa piacere e fa piacere anche alla squadra. Per il club questo processo coi giovani è importante – spiega Mourinho -. Qui c’è un gruppo che aiuta i talenti ad emergere. Pensiamo a Matic. I giovani devono prendere esempio da questo tipo di giocatori”. Sarà riproposto dal 1′ Tammy Abraham, che sta attraversando un periodo negativo: “Sono contento della partita che ha fatto. Ha sbagliato due gol, ma non è un problema perché lavora bene per la squadra e crea difficoltà agli avversari. L’atteggiamento è fondamentale. E non sarei sorpreso se domani segnasse”.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments