Roma, Mourinho: “Noi stiamo bene, il terreno di gioco no. Sarà difficile giocarci””

Dopo tre mesi, la Roma torna ad affrontare un impegno europeo. Giovedì torna la Conference League con l’andata degli ottavi di finale. I giallorossi saranno impegnati sul campo del Vitesse, il GelreDome, che il tecnico José Mourinho critica aspramente: “Vengo in Olanda da più di venti anni ed è la prima volta che vedo un campo non di calcio. Sarà difficile giocare, non capisco come si possa giocare in un campo del genere. E’ in condizioni deplorevoli. Di recente c’è stato un concerto heavy metal, come minimo. Ma cercheremo di ottenere un buon risultato”. le parole del portoghese.

“Nessun turnover”

“La squadra sta bene, solo Spinazzola non è disponibile. Viaggiamo con un gruppo al completo. Non ci sarà turnover – ha continuato Mourinho -. Giocheremo con una squadra e una panchina forte. Ma giocheranno calciatori senza una storia clinica particolare”. “Punto su quelli che lavorano bene e adesso tutti sono in buona forma – ha aggiunto il tecnico – Contro l’Atalanta è stata una delle poche partite in cui abbiamo fatto cinque cambi. Siamo a sette partite senza sconfitte, nell’ultima la squadra è stata brava e concentrata dal primo all’ultimo minuto, e questo è determinante perché in Coppa un calo può essere fatale”.

“In lotta per due obiettivi”

“Quello che sentiamo da dentro è che sono tutti in grande forma – ha aggiunto Mou – Adesso abbiamo una rosa unita e una panchina adatta. Abbiamo ancora due obiettivi a disposizione. Siamo in lotta per la Champions, dal quarto all’ottavo posto sono 3-4 punti, ogni partita è decisiva per noi”.

Karsdorp: “Proviamo a vincere la Conference”

Ha poi parlato anche Rick Karsdorp: “Dobbiamo provare a vincere la Conference League. Dobbiamo centrare i nostri obiettivi che sono il quarto posto e andare avanti qui”. Come Mourinho, anche l’olandese non è clemente sulle condizioni del campo. “L’ho visto trenta secondi, ma non è in buone condizioni” ha commentato. Poi una battuta sullo Special One. “Il mister ti fa sempre rendere al massimo, per tanti aspetti è diverso dagli altri. Delle volte corre con me sulla linea laterale “, ha concluso ridendo.

Roma, Mourinho: "Noi stiamo bene, il terreno di gioco no. Sarà difficile giocarci""Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments