Roma, Mourinho: “Lasciateci tranquilli, siamo candidati solo a vincere la prossima partita”

ROMA – Rialzare subito la testa dopo la battuta d’arresto a Verona, “trasformando la tristezza in motivazione, non in depressione”. E’ l’intento con cui la Roma si appresta a ricevere domani sera (20:45) all’Olimpico l’Udinese nel turno infrasettimanale. “Abbiamo perso una partita, non abbiamo giocato bene. Coi giocatori abbiamo analizzato la partita nei dettagli, guardando al futuro e non al match che ormai non possiamo più vincere. Ormai abbiamo perso i tre punti – sottolinea il tecnico José Mourinho nella conferenza stampa della vigilia – Una sconfitta che in pochi si aspettavano? No, perché? Non dobbiamo entrare nella dinamica dell’euforia o della depressione. Mi avete visto celebrare come un pazzo una vittoria speciale a un minuto speciale. Mi avete visto euforico un minuto in due mesi, per il resto sono sempre stato tranquillo, equilibrato. E allo stesso modo, dopo un ko, non mi vedrete nella dinamica opposta. Non è un risultato che mi spinge da una parte o dall’altra. Abbiamo ancora tanto da fare, nel positivo e nel negativo dobbiamo restare tranquilli. Non siamo candidati a niente, solo a vincere la prossima partita. E ne abbiamo persa solo una, cosa dovrebbero fare quelle che ne hanno perse due o tre?”.

“Tanto da lavorare, sennò Friedkin mi avrebbe ingaggiato 3 mesi” 

Quindi lo Special One ricorre a una metafora per spiegare il cammino tortuoso nel percorso di crescita che aspetta la squadra giallorossa. “La stagione non è un’autostrada, è piena di curve. Forse è un’autostrada per quelle squadre come Psg e Bayern che vincono ogni partita. Tranquilli, andiamo piano piano – afferma l’allenatore portoghese –  Abbiamo tanto da fare. Cercate di non metterci nello stesso gruppo di squadre che hanno finito la stagione 15 o 20 punti sopra di noi. Lasciateci lavorare tranquilli. Io sono qui esattamente per il mio livello di esperienza, maturità ed equilibrio, per non lasciare questa gente cadere nell’euforia dopo tre partite e non lasciare questa gente in depressione per aver perso una partita. Se non dovevamo lavorare tanto, i Friedkin mi avrebbero fatto un contratto di tre mesi, non di tre anni. In tre mesi puoi sviluppare una squadra che già lo è, puoi dare qualcosa di personale. Quando invece una squadra non è ancora tale non basta così poco. Facciamo la nostra strada che è ambiziosa ma che poggia le basi nella tranquillità”.

“Udinese sarà squadra dura da affrontare”

Sulla strada della Roma allora ecco l’Udinese, reduce dal pesante 0-4 interno contro il Napoli. “Uno schiaffo sul piano del risultato più che del gioco – avverte Mourinho giudicando i friulani di Gotti – per di più contro una formazione bravissima. Alcuni gol sono arrivati da palla inattiva, ma l’Udinese una squadra che sa difendere in modo solido e sa far male in attacco, sarà difficile da affrontare. Comunque mi è piaciuto il nostro spogliatoio dopo le vittorie. Ho visto uno spogliatoio equilibrato e, dopo il ko col Verona, l’ho visto triste, ma sempre con equilibrio”.

“Vina out, Cristante e Veretout in campo”

Spazio poi all’undici da schierare contro i bianconeri (possibile turno di riposo per Zaniolo con Carles Perez che si allena bene e punta ad una maglia per mettersi in evidenza), anticipando che non farà cambi a centrocampo, dove Villar e Diawara continuano a non convincerlo fino in fondo. “Di solito non dico chi gioca e chi no, ma domani giocheranno entrambi, sia Cristante che Veretout. In alcune posizioni abbiamo più giocatori allo stesso livello generale, in altre posizioni è più difficile gestire. Ci sono delle squadre che possono fare rotazioni, per noi è più difficile in alcune zone del campo. Vina non sarà a disposizione. Calafiori è valido per noi ma forse non lo è per le cinque squadre più forti perché ha 19 anni e poca esperienza. Contro il Verona ha giocato bene ma dai miei terzini mi aspetto qualcosa in più: ha fatto una partita timida ma equilibrata. Ha qualità – ha concluso il timoniere giallorosso -, serve tempo per diventare un giocatore con più maturità”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime