Roma, Mourinho: “Lasciamo tranquillo Zaniolo, sarà contento anche Mancini”

ROMA – “Abbiamo disputato una partita seria, con l’atteggiamento giusto”. José Mourinho è decisamente soddisfatto dopo il 4-0 allo Zorya che manda avanti la Roma in Conference League. “È un risultato strameritato, abbiamo creato tanto. Logicamente abbiamo affrontato una squadra che non è di alto livello ma è comunque aggressiva che gioca a uomo e dà fastidio. Abbiamo giocato con grande senso di responsabilità, sono contento. Ho una squadra di buoni giocatori e bravi ragazzi. Non mi arrabbio mai perché hanno un gran senso del gruppo. Potevamo stare più in alto in classifica in serie A, potevamo essere primi nel girone di Conference ma stiamo imparando a crescere”.

“Bravo Zaniolo ma deve ancora crescere sotto ogni aspetto”

Tra i grandi protagonisti del match sicuramente c’è Nicolò Zaniolo, autore di un gol e di un assist e di continui strappi che hanno mandato in crisi la difesa avversaria: “Mi è piaciuto l’atteggiamento con cui ha giocato. Mi aspettavo che lui fosse coinvolto dentro la squadra e che la squadra fosse con lui. Ha grandi potenzialità ma ha ancora tanto da imparare dal punto di vista tattico e dei comportamenti in campo. Deve trovare continuità. Deve essere consapevole del suo talento anche nei momenti di difficoltà, in cui le cose non gli riescono. Porta dentro ancora la cicatrice emozionale di chi ha avuto infortuni importanti. Avverte sensazioni negative in certi momenti che lo condizionano, penso alla gara con la Juve in cui stava giocando in maniera fantastica ma poi ha sentito un fastidio al ginocchio e si è spaventato.

“Tra me e lui nessun problema, lavoro per farlo crescere”

Il tecnico portoghese spiega perché l’ha tenuto in panchina nelle ultime due gare: “Quella con il Venezia è stata la conseguenza di una settimana con dei problemi in cui non si è allenato. Nella seconda per una mia idea. Ho ritenuto che cambiando modulo Shomurodov mi desse più profondità. Non bisogna inventare storie. Tra me e lui non ci sono problemi, sono qui per aiutarlo a farlo crescere. Lasciateci lavorare in maniera tranquilla. Sarà felice anche Mancini se gli faremo uno Zaniolo utile anche in chiave azzurra”.

“Abraham sta facendo un percorso di crescita, ha l’atteggiamento giusto”

In chiusura Mourinho dedica anche due parole ad Abraham, autore della sua prima doppietta in Italia: “Sta facendo anche lui un percorso di crescita. Viene da una squadra, il Chelsea, che è abituata a dominare e in cui le punte che devono pensare solo segnare. Da noi deve anche lavorare per la squadra. Deve crescere anche a livello fisico e di fatica. Giocare gli fa soltanto bene. Forse avrebbe potuto segnare di più ma sono certo che in futuro farà più gol. Mi piace l’atteggiamento che ha”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime