Roma, Mourinho: ”Devo distruggere la Primavera per avere la panchina. Rispetto il silenzio dei Friedkin”

”Ho fatto più di 150 partite di Champions, sono un privilegiato e non posso piangere perché gioco in Conference. Non provo nostalgia, non ho visto grandi partite. Psg-Real non mi è piaciuta, Inter-Liverpool è stata una bella gara”. Così Josè Mourinho, alla vigilia di Roma-Verona in programma sabato alle 18 all’Olimpico, ha voluto parlare della sua personale “assenza” dalla competizione europea regina.

Emergenza contro l’Hellas

Per Mourinho è bene pensare al campionato, anche perché a Roma arriva un Hellas Verona in grande condizione e che all’andata impose il primo stop ai giallorossi: ”È cambiato il tempo, lì faceva freddo e c’era pioggia incredibile. Non penso che sabato sarà freddissimo o pioverà per tutta la partita – ironizza lo Special One -. Scherzi a parte, non ho pensato in questo modo. Il Verona ha grande qualità, la partita d’andata è stata dura e lo è stata anche per loro. Un bravo giovane allenatore che si identifica nel loro stile di gioco, una squadra che si identifica con l’allenatore, la scelta della proprietà è stata intelligente, i giocatori hanno qualità ed esperienze, la squadra è tranquilla in classifica. Sarà una partita dura e spero lo sarà anche per loro”.

Intanto però lo Special One deve fare i conti con le assenze: quattro positivi al Covid, altrettanti infortunati e lo squalificato Mancini: ”Ho nove giocatori out. Zaniolo non è tra i contagiati, può ancora recuperare”. L’ex Inter, che torna dopo la discussa espulsione contro il Genoa, aveva infatti rimediato un fastidio al quadricipite nell’allenamento di venerdì.

”Rispetto silenzio Friedkin”

In vista del Verona dunque Mourinho chiamerà la linea verde: ”Con nove assenti è difficile per tutti. Dovrò distruggere la Primavera che giocherà contro il Milan e mi dispiace, ma ci ci servono giocatori per la panchina”. Su Abraham: ”Sta facendo bene, ma può fare meglio. La squadra ha bisogno che faccia meglio e lui ha bisogno che la squadra faccia meglio”. E su Veretout: ”Non ci sono tanti giocatori che hanno una stagione uniforme a un livello molto alto, sono pochi. Jordan ha iniziato molto bene, poi è stato meno bene, adesso sta tornando a un livello per me abbastanza accettabile”.

Ultima battuta sulla famiglia Friedkin e sulla scelta del proprietario Dan di non rilasciare interviste: ”Non so se sono un grande comunicatore, ma sono intelligente a sufficienza e sono sempre molto rispettoso con le proprietà. Chi sono io per dire qualcosa sulla mia proprietà. Sono i miei superiori, cosa dovrei commentare. Per la famiglia Friedkin ho solo rispetto: personale e professionale”.

Roma, Mourinho: ''Devo distruggere la Primavera per avere la panchina. Rispetto il silenzio dei Friedkin"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments