Roma, Mourinho: “Caparbi nell’andare a cercarci la fortuna. Volpato? Un bambino di talento “

Al momento stai visualizzando Roma, Mourinho: “Caparbi nell’andare a cercarci la fortuna. Volpato? Un bambino di talento “
Roma, Mourinho: "Caparbi nell'andare a cercarci la fortuna. Volpato? Un bambino di talento "

“È stata premiata la nostra caparbietà”. José Mourinho si gode la sofferta vittoria a Verona che proietta la Roma da sola al quarto posto. “Sono molto contento, abbiamo fatto di tutto per vincere”. dice. “Se non fossimo riusciti a portare a casa il risultato non avrei avuto nulla da rimproverarmi. Ho fatto tutto quel che potevo per aiutare la squadra: ho cambiato modulo due volte, ho speso cambi offensivi e ho creduto nel talento di Volpato. Abbiamo ricercato la fortuna. Complimenti al Verona che ha lottato tanto per uscire con un punto. Bocchetti è un allenatore bravo, ha organizzato bene la squadra e ci ha creato difficoltà. Hanno una classifica dura, mi dispiace per loro”. A proposito di Volpato lo ‘Special One’ dice: “Ha creatività, ha un potenziale da prima squadra ma ha ancora tanto da imparare. Dargli fiducia non è stata una mossa di pazzia. Sapevo che avrebbe avuto il potenziale per segnare”.

“Felice di Zaniolo anche se non segna. L’infortunio? Solo una botta”

Oltre al gol di Volpato, Mou si gode anche il ritorno al gol di Zaniolo che non segnava dalla finale di Conference: “Non sono mai arrabbiato con lui, perché ha voglia e senso per la squadra. Anche se non segna, crea difficoltà agli avversari”, spiega. Il talento di Massa è uscito leggermente claudicante ma l’allenatore portoghese rassicura i tifosi giallorossi: “Ha preso una botta, che ti dà dolore e difficoltà a muovere il muscolo. È stata una botta forte: aveva chiesto il cambio all’intervallo, io ho cercato di forzarlo un po’. Ho speranza che possa giocare già giovedì, perché lo merita”.

Frecciata a Sarri: “Quando si commette un errore poi si ‘spara’ per sviare l’attenzione”

Ora c’è il Ludogorets, poi il derby. Della partita con la Lazio Mourinho non ne vuole parlare: “Non mi interessa per niente ora. Mi interessa solo la partita successiva. Quando un allenatore pensa solo ad una gara diversa da quella immediatamente successiva non finisce bene. Ho avuto esperienze di questo tipo, a volte fatichi a convivere un errore, quindi si inizia a ‘sparare’ per sviare l’attenzione. Le parole di Sarri? Non ne parlo”, conclude Mou.

Volpato: “Mou mi ha detto che ho avuto fortuna”

Cristian Volpato, classe 2003, non sta nella pelle per aver deciso la sfida: “Il mister mi ha chiamato e mi ha fatto cenno di entrare. Sono entrato quasi a freddo. Sono felice per il gol, non abbiamo mai mollato. Cosa mi ha detto alla fine Mourinho? Mi ha detto che ho avuto ‘culo’ (ride ndr)”. Ora c’è il derby, ma lui precisa: “Pensiamo partita per partita”.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments