Roma, ecco Abraham: “Scelto Mourinho che mi ha voluto a tutti i costi”

Un contratto fino al 2026, 40 milioni di euro pagabili in vari anni. È ufficiale l’acquisto di Tammy Abraham da parte della Roma che dovrà sostituire Dzeko, passato all’Inter dopo sei anni e 119 gol in giallorosso. L’ex attaccante del Chelsea avrà la maglia numero 9. L’accordo raggiunto con il club inglese per la cessione “prevede  – si legge nel comunicato – bonus variabili legati al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi da parte della Roma e del giocatore” e una percentuale “in caso di futura cessione dei diritti relativi al giocatore stesso”.

“La Roma mi ha voluto a tutti i costi”

“Si percepisce quando una società ti vuole davvero e la Roma con me lo ha dimostrato senza mezzi termini. Questo è un club che merita di lottare per dei titoli. Ho vissuto l’esperienza di vincere trofei importanti e ho intenzione di giocare nuovamente quel tipo di competizioni: voglio aiutare la squadra a raggiungere questo obiettivo e portare la Roma ai livelli a cui merita di stare. È un grande onore essere il numero 9 di questo club e non vedo l’ora di iniziare e di aiutare la squadra”.

Tiago Pinto: “Abraham ha margini di crescita”

Soddisfatto il general manager Tiago Pinto, grande protagonista nella trattativa che ha portato Abraham a Roma: “Nonostante sia un calciatore molto giovane, con enormi margini di crescita, Tammy ha già giocato più di 200 partite e segnato più di 100 gol, vincendo diversi titoli importanti. La scelta di lasciare la Premier League e la squadra della sua città dimostra con i fatti quanto il ragazzo creda profondamente nella sfida di crescere e di fare bene alla Roma. Portare nel club calciatori che vogliono indossare la nostra maglia è davvero molto importante per l’identità e l’appartenenza del club”.

Smalling, già infortunato: problemi ai flessori

Intanto, a pochi giorni dall’esordio ufficiale ecco i primi problemi: Chris Smalling ha riportato in allenamento una lesione al flessore della coscia sinistra e l’infortunio verrà valutato giorno per giorno. Giovedì contro il Trabzonspor, in Turchia per l’andata del match di Conference League, non ci sarà. Probabilmente salterà anche il match d’esordio in campionato con la Fiorentina.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime