Qualificazioni mondiali, fu sospesa da polizia: ora Brasile-Argentina andrà rigiocata

Qualificazioni mondiali, fu sospesa da polizia: ora Brasile-Argentina andrà rigiocata

Qualificazioni mondiali, fu sospesa da polizia: ora Brasile-Argentina andrà rigiocata

Brasile-Argentina va rigiocata. La partita valida per le qualificazioni mondiali del Sudamerica, interrotta lo scorso 5 settembre a San Paolo poco dopo il calcio d’inizio per l’ingresso in campo delle forze dell’ordine e autorità sanitarie locali che volevano arrestare quattro calciatori argentini, provenienti dalla Premier League, per aver violato le regole internazionali sui protocolli anti-Covid, dovrà essere disputata nuovamente.

Il comunicato FIFA

Lo ha deciso la commissione disciplinare della FIFA. “Dopo un’approfondita indagine sui vari elementi e alla luce delle normative applicabili – si legge nel comunicato ufficiale -, la Commissione Disciplinare FIFA ha deciso che la partita dovrà essere rigiocata in una data e in un luogo stabiliti dalla FIFA. Inoltre, la Commissione Disciplinare FIFA ha concluso che l’abbandono della partita è derivato da diverse carenze da parte di entrambe le parti coinvolte quindi ha deciso di: condannare la Federcalcio brasiliana al pagamento di una multa di CHF 500.000 per infrazioni relative all’ordine e alla sicurezza; condannare la Federcalcio argentina al pagamento di un’ammenda di CHF 200.000 per il mancato rispetto degli obblighi in materia di ordine e sicurezza, preparazione e partecipazione alla partita; condannare la Federcalcio brasiliana e la Federcalcio argentina al pagamento di una multa di CHF 50.000 ciascuna per abbandono della partita; sospendere i giocatori argentini Emiliano Buendía, Emiliano Martínez, Giovani Lo Celso e Cristian Romero per due (2) partite ciascuno per non aver rispettato il protocollo FIFA Return to Football International Match”.

Cose era successo

La partita del 5 settembre 2021 durò appena nove minuti, quando le autorità sanitarie erano entrate in campo sospendendo la gara con l’intento di togliere dal campo Romero, Lo Celso, Buendia ed Emiliano Martinez, che secondo le stesse autorità avevano falsificato la documentazione necessaria per poter fare ingresso in Brasile. La Selecao era rimasta in campo in attesa dell’evoluzione della situazione e solo successivamente dal tunnel degli spogliatoi era riapparso Lionel Messi con l’intento di chiarire le cose con i giocatori avversari. I padroni di casa parevano disposti a giocare la partita, con Neymar a dialogo con le autorità sanitarie per cercare di risolvere la situazione. Ma alla fine il match è stato poi ufficialmente sospeso dalla Conmebol. Ora si rigiocherà. Brasile e Argentina sono comunque già matematicamente qualificate per Qatar 2022, e ora dovranno trovare un accordo sulla data del match, oltre a dove giocare gli ultimi due impegni delle qualificazioni, previsti per il mese di marzo.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments