Qualificazioni Euro 2024, il sorteggio: l’Italia teme Mbappé e Haaland

Al momento stai visualizzando Qualificazioni Euro 2024, il sorteggio: l’Italia teme Mbappé e Haaland

Qualificazioni Euro 2024, il sorteggio: l'Italia teme Mbappé e Haaland

ROMA – Il percorso per difendere il titolo dei campioni d’Europa inizia oggi. La corsa dell’Italia verso la conferma del titolo europeo parte da Francoforte, in diretta tv dalle 12.20 (Sky), col sorteggio che designerà la strada delle qualificazioni per arrivare agli Europei in programma in Germania nel 2024. Con un rischio: incontrare, nello stesso girone, sia Mbappé che Haaland, la nuova generazione di fenomeni del calcio mondiale.

Qualificazioni Europei 2024: come funziona il sorteggio

Dieci gironi di qualificazione, le prime due di ogni gruppo voleranno a Euro 2024 e potranno continuare a sognare la finale di Berlino. Qualche semplice regola: l’Italia, come le altre 3 finaliste della Nations League (Croazia, Olanda e Spagna), sarà testa di serie e inserita in uno dei 7 gironi da 5 squadre, gli altri 3 gironi saranno invece composti da 6. Il motivo è permettere alle squadre di disputare le Final Four di Nations League a giugno. Questo vuol dire che l’Italia non potrà affrontare, nel proprio gruppo, una tra Andorra, San Marino e Liechtenstein, che completeranno i gruppi da 6 squadre. La Uefa ha previsto delle limitazioni al sorteggio, per evitare confronti problematici per motivi di geopolitica: vietato il sorteggio nello stesso gruppo di Armenia e Azerbaigian, Bielorussia e Ucraina, Gibilterra e Spagna, Kosovo e Bosnia, Kosovo e Serbia. Esclusa, invece, dalle qualificazioni la Russia.

Euro 2024, chi può pescare l’Italia

Ma chi può pescare l’Italia nel sorteggio di Francoforte? La brutta notizia è che nella seconda urna sono presenti i nomi di possibili avversarie nobilissime, come la Francia di Kylian Mbappé e l’Inghilterra di Harry Kane. Ma anche avversarie meno note ma altrettanto pericolose come Austria, Galles, Serbia o Repubblica Ceca. Ovviamente, delle i queste ne potrebbe incontrare una sola. Ma anche la terza urna nasconde insidie serissime. Ad esempio la Norvegia, che mancherà i Mondiali, sì, ma può contare sul talento dello spietato centravanti del Manchester City, Erling Haaland. Oppure la Svezia, già fatale nel 2017, o poi l’Ucraina. Decisamente più agevoli le altre urne: Grecia e Turchia le più forti della quarta, Irlanda del Nord e Slovacchia nella quinta. Una squadra per ogni urna.

Il piano B: gli spareggi

Attenzione però, perché agli Europei non andranno solo le 2 vincitrice di ogni girone. In ballo altri 3 posti attraverso gli spareggi. Che coinvolgeranno altre 12 squadre, anche se il modo in cui arrivarci è un po’ complicato. Proviamo a spiegarlo: hanno diritto a partecipare agli spareggi tutte le vincitrici dei gironi di Nations League delle Leghe A, B e C. Ovviamente, è molto probabile che alcune di queste siano già qualificate attraverso i gironi di qualificazioni. In quel caso, libereranno un posto per la migliore della loro Lega. Per capirci, e guardare strettamente ai nostri interessi: se l’Italia non riuscisse a finire tra le prime due del proprio girone – eventualità remota, ma abbiamo imparato che nulla è impossibile – sarebbe già in diritto di giocare gli spareggi in qualità di vincitrice del girone di Nations.

Verso la conferma dell’Europeo a 24 squadre

Nessun ampliamento a 34 squadre, il formato dell’Europeo resta a 24 anche per le future edizioni. L’indiscrezione filtra da Francoforte: la conferma dell’attuale formula è stata uno degli argomenti di discussione dei due gruppi di lavoro ai quali l’Uefa e le 55 federazioni nazionali affiliate affidarono nel 2021 il compito “di esaminare tutte le proposte di rafforzamento della sostenibilità del calcio e dell’importanza dei valori dello sport”. I presidenti delle 55 federazioni hanno inoltre ricevuto l’aggiornamento ufficiale sull’azione legale in corso alla Corte europea di giustizia sul caso Superlega da parte del presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin, che sarà candidato unico al congresso elettorale del 2023 in Portogallo.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments