Psg, Pochettino: “Bellissimo avere Messi, ora la sfida è far diventare queste stelle una squadra”

Adesso non ha più alibi. Mauricio Pochettino è obbligato a vincere. Con gli arrivi, tra gli altri, di Donnarumma, Sergio Ramos e, soprattutto, Leo Messi, il tecnico del Paris Saint Germain ha una squadra galattica: “Provo le stesse sensazioni, nell’avere Messi con noi, che stanno provando i nostri tifosi e tutto l’ambiente del Psg. C’è un’energia positiva, abbiamo sempre detto che tutti noi allenatori vogliamo i migliori in assoluto, avere problemi di abbondanza e poter scegliere tra giocatori eccellenti che aumentano il livello di competitività anche all’interno della squadra”.

“Bravi dopo rottura Messi-Barcellona”

“Quello che voglio sottolineare è il lavoro eccellente della società per rendere possibile un’operazione di mercato di questo livello – sottolinea il tecnico -, la classe dimostrata dal punto di vista operativo è stata notevole, hanno fatto un lavoro di enorme qualità appena è diventata ufficiale la rottura tra il giocatore e il Barça. Siamo felici per l’arrivo di Leo, per quel che rappresenta, ma soprattutto per il giocatore che è, per me è bellissimo averlo in squadra, ma non è che senta una responsabilità maggiore rispetto a prima, è la stessa che ho sempre sentito di avere anche nei miei club precedenti”.

“Mbappè è e resterà un giocatore del Psg”

Ora, però, alla società spetterà il compito di trattenere Kylian Mbappè, che ha il contratto in scadenza tra un anno e non ha ancora aperto al rinnovo: “Non ho nulla da dire su questo argomento, ciò che ha già detto il presidente è quel che conta per me, Mbappè è un nostro giocatore e continuerà a esserlo”, taglia corto il tecnico del Psg. Non solo Mbappè, si parla di un possibile ritorno in Italia di Mauro Icardi che potrebbe avere difficoltà a trovare spazio tra Mbappè, Neymar e Messi. “Icardi fa parte della squadra, non ci sono ragioni per pensare che possa andar via da qui, poi nel calcio può succedere di tutto”, ha aggiunto Pochettino continuando a parlare di mercato alla vigilia della sfida con lo Strasburgo valida per la seconda giornata della Ligue 1.

“Messi in campo? Ha fatto solo due allenamenti”

E Messi quando lo vedremo in campo? “Oggi ha fatto il suo secondo allenamento, andiamo per gradi. La priorità è che si senta bene, quando sarà nelle migliori condizioni potrà esordire. Non posso certo paragonarlo a com’era qualche anno fa, posso parlare di come è ora, lo vedo felice, contento, con un’energia incredibile e questo è positivo. Io sono il suo allenatore, ma sono anche argentino, e si ammirano sempre i giocatori così. È una persona molto speciale. È importante capire i suoi sentimenti e ciò di cui ha bisogno per essere in buona forma”. E sul dualismo tra Navas e Donnarumma taglia corto: “Ci sono molte cose che dobbiamo risolvere prima. Tutto questo arriverà con il tempo”.

“La sfida è far coesistere tutte le stelle”

Adesso, però, arriva la parte più difficile: “Ho sempre lavorato per vincere – prosegue Pochettino -, anche quando ero all’Espanyol o al Tottenham. Qui al Psg sentiamo la responsabilità di doverlo fare, ma è divertente lavorare per vincere, abbiamo tanti campioni, adesso per noi diventa una sfida far coesistere queste stelle con disciplina e organizzazione di squadra, una sfida che abbiamo accettato con energia e determinazione, l’obiettivo è dare gioia a questo club che merita il meglio”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime