Pogba, il fratello confessa: ha diffuso il video del ricatto

Al momento stai visualizzando Pogba, il fratello confessa: ha diffuso il video del ricatto

Il fratello di Pogba ha confessato: è stato lui a girare il video di minacce al calciatore della Juventus. Durante il fermo che è stato deciso nei suoi confronti nell’inchiesta per estorsione, Mathias Pogba ha ammesso di essere all’origine del video di minacce con il quale era stato ricattato lo juventino Paul Pogba.

L’estorsione verso Pogba

Il 29enne si era presentato mercoledì, in maniera spontanea, alla polizia francese, che poi lo aveva posto in stato di fermo insieme ad altre 4 persone. L’indagine è stata aperta per delle ipotesi di reato che comprendono tentativi di estorsione, messi in atto fra marzo e luglio 2022, con la finalità di ottenere una cifra complessiva di circa 13 milioni di euro, chiesti durante un sequestro con armi da fuoco avvenuto alla periferia di Parigi in primavera. Pogba aveva riconosciuto alcuni amici d’infanzia e, tra i soggetti a volto coperto, aveva indicato di aver potuto riconoscere il fratello Mathias.

Il video e i ricatti

Il video ricattatorio, diffuso il 27 agosto, annunciava rivelazioni scottanti su Pogba. Mathias ha confermato di essere stato il responsabile della diffusione del filmato, ma ha spiegato di essere stato mosso da altri soggetti. Ma si è anche dichiarato del tutto “estraneo” al ricatto e soprattutto all’estorsione nei confronti di Paul, suo fratello minore.

Pogba, il fratello confessa: ha diffuso il video del ricattoFonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
castigamatti
Ospite
castigamatti
2 mesi fa

“Liverpool, Arthur non sarà riscattato: a giugno l’addio. Poi virata su nuovi obiettivi”
hanno capito che é una sola, un brocco… come giá si sapeva dall’anno scorso.

castigamatti
Ospite
castigamatti
2 mesi fa

“Svolta nel caso Pogba: per gli inquirenti il fratello Mathias ha un alibi di ferro e non era in casa”
qui c’é qualcuno che imbroglia…