Pochettino: “Mbappé resta al Psg anche se non rinnova”. E l’addio di Ronaldo alla Juve si allontana

L’uomo al centro del calciomercato è bloccato. E si ferma anche l’effetto domino che si sarebbe scatenato: con lui si blocca anche tutto quello che gli ruota intorno. Kylian Mbappé resta a Parigi. Per l’allenatore Mauricio Pochettino l’attaccante francese vive “tranquillamente” le voci sul suo futuro. Il tecnico del Paris Saint German ha ribadito che: “Kylian è il nostro giocatore. Non lo vedo lasciarci in questa stagione”. E il giocatore che andrà in scadenza di contratto l’anno prossimo, a giugno 2022 “anche se non prolunga resta un giocatore del Psg”, ha ribadito alla vigilia della partita di Ligue 1 a Brest.

Le trattative per il prolungamento si trascinano tra Mbappé e la dirigenza parigina, alimentando le ipotesi di un addio del giocatore prima del termine del mercato il 31 agosto. La volontà del giocatore è trasferirsi al Real Madrid quasi ricattando il suo club: o il PSG lo cede ora anche per una cifra inferiore al suo reale valore o lo perderà a zero se lo tratterà contro la sua volontà e senza rinnovo.  La finestra di mercato “è un periodo che prendo con umorismo. Fa parte del calcio. Ci sono molte cose che si dicono. La cosa più importante è che Kylian lo viva con calma – ha detto Pochettino – Le mie discussioni con lui sono di natura calcistica” ha ribadito Pochettino.

Mbappé è il cento di gravità del calciomercato: se non si muoverà da Parigi anche gli altri colpi rischiano di non andare in fondo. A Partire d Cristiano Ronaldo che potrebbe lasciare la Juventus solo per un top club. Con il no di Ancelotti in prima fila c’era proprio il Psg che avrebbe sostitutito Mbappé con Cr7.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime