Nuovo San Siro, Inter e Milan si aspettano da Sala l’assist finale

L’ostacolo era rappresentato dalle elezioni. Archiviate con la conferma della giunta di centrosinistra e del sindaco uscente Beppe Sala, l’iter per il nuovo stadio di San Siro può ripartire. “I rappresentanti di Milan e Inter mi hanno già chiamato, li incontrerò senz’altro”, ha dichiarato ieri l’ex manager di Pirelli e Telecom entrato la prima volta in Comune nel 2009 come city manager della sindaca Letizia Moratti. Poi, prendendosi la responsabilità di aver “congelato” il dossier, ha aggiunto: “Non è che io ho fermato i lavori perché avevo ripensamenti, ma è un tema talmente delicato che va affrontato con un consiglio nuovo”.

In realtà, il progetto dei due club milanesi per un nuovo impianto da 60mila posti da costruire al posto del grande parcheggio accanto allo storico Meazza è in lista di attesa da due anni. Venne presentato nel settembre 2019. Per Milan e Inter, come vanno ripetendo a ogni occasione il presidente rossonero Paolo Scaroni e l’amministratore delegato nerazzurro Alessandro Antonello, uno stadio al livello dei grandi impianti europei è fondamentale per aumentare i ricavi. 

I tifosi temono che questo comporti un aumento dei prezzi (la capienza verrebbe ridotta di 15 mila posti). Il sindaco Sala, invece, ha altre perplessità: Milan e Inter non propongono solo un impianto tecnologicamente avanzato da 600 milioni, ma l’investimento arriverà al doppio perché attorno vogliono realizzare – come prevede la legge sugli stadi – un “distretto per lo sport e all’intrattenimento, attivo non solo nei match-day”.

Quali sono le perplessità del sindaco? La prima è l’opposizione dei residenti. La seconda riguarda l’area del progetto sportivo-immobiliare: è di proprietà pubblica sulla quale il Comune concede un indice di edificabilità inferiore a quella prevista dalla legge sugli stadi. Infine, c’è il destino del vecchio Meazza: su richiesta della giunta, Milan e Inter hanno presentato un progetto per cui non verrà demolito del tutto, ma trasformato in uno spazio tra centro sportivo e area verde. Da qui ripartirà la trattativa, con Milan e Inter che attendono di essere convocati a breve.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime