Neymar si riprende il Psg: 2-1 al Marsiglia, il titolo è a un passo

Neymar si riprende il Psg: 2-1 al Marsiglia, il titolo è a un passo

Neymar si riprende il Psg: 2-1 al Marsiglia, il titolo è a un passo

Passo decisivo del Paris SG verso il titolo, che per i parigini sarebbe il decimo, della Ligue 1. Neymar, autore del primo gol con una splendida conclusione, e compagni hanno battuto il Marsiglia per 2-1 nella classica del calcio francese, giocata al Parco dei Principi. Ora, a sei giornate dalla fine, il Psg è primo con 74 punti e 15 lunghezze di vantaggio sui marsigliesi e gli basterà battere l’Angers nel turno infrasettimanale per laurearsi campione.

<<La classifica della Ligue 1>>

Il Marsiglia, ancora privo di Milik e con gli ex romanisti Pau Lopez, Gerson e Under nella formazione iniziale, era reduce da otto vittorie consecutive, aveva pareggiato grazie a un errore in uscita di Donnarumma su azione da calcio d’angolo, che aveva permesso a Caleta-Car di segnare l’1-1. Poi, nel recupero, Neymar si è procurato un rigore che Mbappé ha trasformato per il 2-1 finale.

Proprio O Ney, fischiato dai suoi tifosi dopo l’uscita del Psg dalla Champions, questa volta è stato il migliore in campo e si è guadagnato gli applausi del pubblico, nonostante lo sciopero del tifo da parte degli ultrà del Cup (Collettivo Ultrà Parigini). Tra le file dei parigini ancora in ombra Messi, l’OM recrimina invece su un gol annullato dal Var a Saliba.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
1 Commento
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
castigamatti
Ospite
castigamatti
1 mese fa

“Nuovo ‘papera’ di Donnarumma”, critiche pesanti: “È finito”IN REALTÁ COME GRANDE PORTIERE NON É MAI COMINCIATO.
il milan ha cercato di fare il furbetto: ha montato e gonfiato un portiere modestissimo come fosse campione solo perché é grande e grosso, ma di qualitá reali non ha pochissime.
cioé: GRANDE, GROSSO E CIULA!
lo hanno infarcito di complimenti e di lodi e poi hanno cercato di vendelro a 40 volte di piú del suo valore reale.
se si chiamasse gianluigi cionfoli, dopo tutte queste papere, varrebbe sí e no 600mila euro e giocherebbe in serie c.
ma la politica e i media di mediaset hanno ingigantito a dismisura le sue esigue qualitá.
peró, siccome “il diavolo fa le pentole ma non i coperchi” i furbissimi rossoneri sono stati costretti a regalarlo e non ci hanno guadagnato niente.
chi la fa, l’aspetti.