Nazionale, il caos della Serie A rischia di far saltare lo stage di fine gennaio

Nazionale, il caos della Serie A rischia di far saltare lo stage di fine gennaio

Del caos del campionato, travolto dal Covid, rischia di fare le spese anche la Nazionale campione d’Europa, attesa tra poco più di due mesi, nell’ultima settimana di marzo, dall’appuntamento fondamentale coi play-off per il Mondiale: semifinale in casa a Palermo il 24 marzo con la Macedonia del Nord, eventuale spareggio il 29 in Portogallo o in Turchia.

È infatti in forse lo stage di Coverciano a fine gennaio, assai prezioso per Mancini sia per interrompere la lunga pausa che altrimenti lascerebbe una distanza di 4 mesi tra il raduno per i play-off e l’ultima volta in cui il gruppo azzurro è stato insieme (la trasferta in Irlanda del Nord, con lo 0-0 di Belfast del 15 novembre 2021 che ha sancito il secondo posto nel girone di qualificazione, vinto dalla Svizzera) sia per la valutazione dello stato di salute dei singoli e in particolare dei nuovi potenziali convocati, su tutti l’oriundo brasiliano del Cagliari Joao Pedro.

Lo stage di 2-3 giorni non è mai stato ufficializzato, ma fino allo scoppio della nuova emergenza pandemica sembrava quasi certo che lo si potesse appunto collocare a fine gennaio, a cavallo tra la ventitreesima giornata (quella del weekend di domenica 23 gennaio) e la ventiquattresima (quella del weekend di domenica 6 febbraio), quando il torneo sarà in pausa.

Mancini rimane ottimista e la Figc, che vuole ovviamente accontentare il ct, è pronta a organizzare il raduno e gli allenamenti. La situazione, però, è fortemente cambiata da Natale ed è oggi del tutto impossibile slegare la questione stage dal resto delle vicende che Lega di Serie A e Federazione stanno affrontando in queste ore. Ogni decisione sul tema dovrà essere condivisa e proprio questo è il nodo: durante le ultime riunioni qualche presidente di club ha rivendicato il diritto di non concedere i giocatori alla Nazionale, se lo stage dovesse essere messo in calendario. Il tempo stringe: la scelta definitiva non sembra potere arrivare oltre venerdì prossimo 14 gennaio.

Fonte Repubblica.it

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments