Napoli-Verona 1-1: Di Lorenzo risponde al solito Simeone, gli azzurri frenano

Verona ancora ostica per il Napoli. Dopo l’1-1 dell’ultima giornata dello scorso campionato, costato ai campani il mancato accesso alla Champions League, cinque mesi dopo la storia si ripete: un altro 1-1 al “Diego Armando Maradona” (i padroni di casa sono scesi in campo con una maglietta speciale raffigurante il volto del Pibe de Oro), meno grave ma che comunque frena la corsa dei ragazzi di Spalletti.

<<La cronaca della gara>>

Di Lorenzo risponde a Simeone

Nel Napoli tornano dal 1′ Osimhen, Insigne e Ruiz, dall’altra parte Tudor si affida al “Cholito” Simeone, che di solito quando vede azzurro si scatena. E infatti passano appena 14′ e l’attaccante argentino finalizza una grande azione sulla destra di Barak. Periodo d’oro per il figlio dell’allenatore dell’Atletico Madrid, arrivato a 8 gol in campionato e soprattutto miglior marcatore dei top campionati europei da inizio ottobre. Nemmeno il tempo di gioire però e, dopo 4′, Di Lorenzo dagli sviluppi di un angolo “buca” Montipo’ con un tiro velenoso sotto le gambe del portiere gialloblù.

Osimhen e Mertens al palo

I padroni di casa vorrebbero completare la rimonta già nel primo tempo, però il palo nega il 2-1 ad una splendida girata di Osimhen. Nella ripresa il Verona continua il suo atteggiamento tutt’altro che passivo, anzi è proprio l’Hellas a sfiorare il nuovo vantaggio con un tiro a botta sicura di Barak, salvato dall’ex Rrahmani. Insigne e Osimhen non sembrano al 100%, nel finale infatti Spalletti sostituisce entrambi. Mertens sfiora la rete su calcio di punizione, ma la traiettoria del folletto belga si stampa ancora sul legno.

Verona in 9

Finale nervoso con gli ospiti che chiudono in 9 per le espulsioni, entrambe per doppia ammonizione, di Bessa e Kalinic, entrambi curiosamente entrati insieme al posto di Barak e Simeone. Il finale arrembante del Napoli non porta però alla vittoria, così gli azzurri devono accontentarsi di un punto mentre il Verona torna a casa con un ottimo punto e la consapevolezza di poter mettere in difficoltà qualsiasi squadra.

NAPOLI-VERONA 1-1 (1-1)

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina, Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui, Ruiz, Anguissa (40′ st Mertens), Politano (16′ st Lozano), Zielinski (16′ st Elmas), Insigne (40′ st Ounas), Osimhen (46′ st Petagna). (1 Meret, 12 Marfella, 59 Zanoli, 68 Lobotka, 4 Demme). All.: Spalletti.

VERONA (3-4-2-1): Montipò, Dawidowicz, Gunter (38′ st Magnani), Ceccherini, Faraoni, Tameze, Veloso, Casale, Barak (30′ st Bessa), Caprari (38′ st Kalinic), Simeone (30′ st Lasagna). (1 Pandur, 22 Berardi, 15 Cetin, 32 Ragusa, 31 Sutalo, 20 Ruegg, 78 Hongla, 18 Cancellieri). All.: Tudor.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta.

Reti: Simeone al 14′, Di Lorenzo al 18′.

Ammoniti: Rrahmani, Barak, Dawidowicz, Kalinic e Osimhen.

Espulsi: Bessa e Kalinic per doppia ammonizione.

Angoli: 4-2 per il Napoli.

Recupero: 0′ e 5′.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime