Napoli, tra i tanti record spunta l’allarme difesa. Lobotka, tutto fatto per il rinnovo

Al momento stai visualizzando Napoli, tra i tanti record spunta l’allarme difesa. Lobotka, tutto fatto per il rinnovo

NAPOLI – La perfezione non esiste e anche nel Napoli dei record (10 vittorie consecutive, tra campionato e Champions League) è scattato tra gli applausi un piccolo campanello d’allarme, dopo i 4 gol subiti dagli azzurri negli ultimi 180′ contro Ajax e Bologna. Il calo di rendimento della difesa è coinciso con l’assenza per infortunio di Rrahmani, che è stato messo ko da un problema muscolare e ritornerà solamente nel 2023. Il suo posto è stato preso per ora dal mancino Juan Jesus, il cui inserimento tra i titolari ha comportato pure un altro aggiustamento nel reparto arretrato, con Kim che si è dovuto spostare più a destra. Ma gli automatismi davanti a Meret si sono incappati un po’ e lo stesso portiere ci ha messo del suo, commettendo un errore grave sulla rete quasi regalata domenica a Barrow.

Settimana tipo per preparare la Roma

Spalletti dovrà lavorarci su e arriva al momento giusto la prima settimana tipo d’ottobre, libera da impegni internazionali, che permetterà al Napoli di tirare il fiato e di prepararsi con più serenità alla trasferta dell’Olimpico sul campo della Roma, in programma domenica sera. Gli azzurri si sono concessi un giorno di riposo e alla ripresa saranno verificate le condizioni di Anguissa, a sua volta assente contro il Bologna per una elongazione muscolare. Il centrocampista è fondamentale per gli equilibri della squadra e il suo stop è un’altra concausa dell’improvvisa fragilità del reparto arretrato, che non ha potuto contare sulla protezione preventiva del gigante del Camerun. Riaverlo al più presto sarebbe fondamentale e lo staff medico si è già messo al lavoro, con l’obiettivo di bruciare i tempi. Altrimenti dovranno tenersi pronti Ndombele e magari pure Demme, che è più utile nella fase di interdizione e potrebbe essere prezioso davanti alla difesa.

Lobotka, pronto il rinnovo

Ma la settimana di parziale riposo servirà soprattutto ai giocatori più stanchi per tirare il fiato: in particolare Di Lorenzo e Lobotka, che finora hanno saltato pochissimi minuti. Lo slovacco è calato un po’ alla distanza contro il Bologna, confermando peraltro di essere determinante per gli equilibri del Napoli. In arrivo non a caso per lui c’è il prolungamento del contratto fino al 2026, con uno stipendio raddoppiato. L’accordo tra il regista e la società è già stato raggiunto e deve essere soltanto ratificato, come avverrà da un momento all’altro. De Laurentiis pensa anche al futuro e in precedenza aveva blindato pure Meret, coccolato da tutti dopo l’errore di domenica. Il portiere aveva retto finora molto bene alle pressioni di inizio stagione e ha la piena fiducia di Spalletti e dei compagni. Servono le sue parate per blindare di nuovo la difesa.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments