Napoli, squalifiche e infortuni: Spalletti deve usare la fantasia

C’è già l’emergenza a complicare il lavoro di Luciano Spalletti, costretto suo malgrado a stravolgere l’assetto del Napoli dopo appena una giornata di campionato. L’espulsione di Victor Osimhen contro il Venezia è stata punita infatti dal giudice sportivo con due giornate di squalifica e il ricorso d’urgenza che il club azzurro sta preparando avrà come obiettivo massimo la riduzione dello stop a una sola gara. È dunque già certa l’assenza del centravanti nigeriano nella trasferta di domenica pomeriggio a Marassi, sul campo del Genoa. Ma preoccupano anche le condizioni di un altro big: Piotr Zielinski, alle prese con i postumi di una forte contusione al quadricipite. Per lui solo terapie e un po’ di lavoro personalizzato in palestra, nella seduta mattutina al Konami Training Center. Per i tempi del suo recupero non ci sono certezze e lo staff medico farà le valutazioni del caso giorno per giorno. Nella lista degli indisponibili rimangono inoltre pure Mertens (in convalescenza dopo l’operazione alla spalla e in permesso per una settimana in Belgio) e Demme: out fino a ottobre per l’intervento ai legamenti del ginocchio. L’altro lungodegente Ghoulam – fermo da marzo – ha invece ripreso parzialmente ad allenarsi in gruppo e spera di ritornare a settembre.

  Ma sono soprattutto le assenze di Osimhen (verrà presentato il ricorso d’urgenza contro la sua squalifica) e molto probabilmente di Zielinski a preoccupare Spalletti, in vista del Genoa. Due le soluzioni per sostituire il nigeriano: la promozione tra i titolari di Petagna al centro del 4-3-3 o la mossa tattica del falso nueve, con Insigne e Lozano che hanno già giocato nella loro carriera nella posizione di prima punta, specialmente nelle rispettive Nazionali. A centrocampo sembra invece scontato la scelta di Elmas, protagonista di un ottimo ritiro estivo e a segno nel debutto contro il Venezia. Il resto della formazione dovrebbe essere invece confermato, al netto del ballottaggio tra Manolas (sempre corteggiato sul mercato dall’Olympiacos) e Rrahmani. Sul fronte dei rinforzi resta viva la caccia a un centrocampista in prestito. Amrabat si è complicato, piacciono sempre il norvese Berge e il francese Youssouf.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime