Napoli, Osimhen e Zielinski: i danni collaterali di una buona partenza

Napoli – I primi tre punti in campionato sono arrivati, ma con molta più sofferenza del previsto e con danni collaterali non di poco conto. L’espulsione di Victor Osimhen avrà infatti delle conseguenze anche disciplinari, con una squalifica in arrivo di un paio di giornate. L’attaccante nigeriano non dovrebbe essere invece punito per la sua grave ingenuità, visto che nel Napoli sono tutti convinti che l’arbitro abbia sbagliato a estrarre il cartellino rosso. Il club azzurro si sta infatti già preparando a presentare il ricorso, subito dopo il verdetto del giudice sportivo atteso per domani pomeriggio. Ma c’è apprensione pure per l’esito degli esami medici a cui sarà sottoposto Piotr Zielinski, finito ko contro il Venezia per una forte contusione alla coscia. Il centrocampista polacco spera che non ci sia una lesione muscolare, altrimenti rischia di saltare anche lui (come minimo) la trasferta di domenica a Marassi contro il Genoa. Inizia dunque in salita la gestione di Luciano Spalletti, al netto della soddisfazione per la vittoria conquistata in inferiorità numerica allo stadio Maradona. Il nuovo tecnico si è complimentato con la squadra e ha avuto parole di grande elogio in particolare per Lorenzo Insigne, per il rigore segnato (5′ dopo il primo tentativo fallito dal dischetto) che ha sbloccato il risultato, cambiando il volto di una notte in precedenza per quasi un’ora stregata. 

   Il capitano è uscito alla fine dal campo tra gli applausi dei tifosi, dopo aver temuto di diventare il protagonista in negativo del debutto del Napoli. In tribuna c’era anche Aurelio De Laurentiis, che ha interrotto i rapporti con Insigne e non potrà accontentare le sue richieste per il rinnovo del contratto. I due sono sempre in attesa di incontrarsi e chiarirsi, ma potrebbero farlo a questo punto a bocce ferme, quando chiuderà finalmente il mercato. Il club azzurro è impegnato in questo momento nella caccia a un centrocampista, con il norvegese Berge in pole position e il tentativo appena fatto dal ds Giuntoli con la Fiorentina per Amraabat. Sul fronte cessioni fatica a decollare la trattativa con l’Olympiacos per Manolas. Dovrebbe restare Ounas, mentre il giovane Gaetano sta per passare alla Cremonese.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime