Napoli, in difesa non c’è turnover: Koulibaly fa gli straordinari in coppa

NAPOLI – Solo 3 gol subiti nelle prime 8 giornate e appena uno negli ultimi 540′ di campionato, in cui il Napoli è riuscito a tenere inviolata la sua porta contro Udinese, Sampdoria, Cagliari e Torino. A interrompere momentaneamente la lunga imbattibilità di Ospina era stato il difensore della Fiorentina Quarta, lo scorso 3 ottobre allo stadio Franchi. Ma dopo la sosta la difesa azzurra è subito ritornata a essere imperforabile, come era già successo di fatto per quasi tutto il mese di settembre. Nessun reparto arretrato della Serie A ha un rendimento paragonabile a quello della squadra di Luciano Spalletti, che ha trovato la quadra con la promozione tra i titolari del centrale kosovaro Rrahmani, bravo a superare nelle gerarchie interne il greco Manolas e a diventare il partner fisso di Koulibaly: protagonista a sua volta di un avvio di stagione straordinario. Ottimo è stato inoltre finora il rendimento sulla fascia destra Di Lorenzo, cresciuto in maniera esponenziale dopo il trionfo in Nazionale agli Europei. Sulla sinistra si sta invece arrangiando Mario Rui, unico mancino a disposizione e costretto a fare dunque gli straordinari, pagati con  qualche errore causato dalla fatica.

Ospina preferito a Meret

Il Napoli in campionato ha rinunciato al turn over e in difesa giocano sempre gli stessi, con il portiere Ospina che ha ormai conquistato la maglia da titolare. Il colombiano sta disputando una delle migliori stagioni della sua carriera e per questo Spalletti lo considera quasi insostituibile, pur avendo tra i pali solamente problemi di abbondanza. Ma l’Europa League arriva al momento giusto per dare una chance pure ad Alex Meret, che continua a fare parte del gruppo base dell’Italia anche se nel suo club sta trovando meno spazio. Il ct Mancini considera infatti il giovane numero 1 friulano un perno per il futuro azzurro ed è della stessa opinione pure Aurelio De Laurentiis, che non si è mai pentito del costoso investimento (18 milioni) fatto due anni fa per acquistarne il cartellino dell’Udinese.

Turnover con il Legia

Il Napoli darà a Meret il tempo di crescere e vuole pure allungargli fino al 2026 il contratto. Intanto toccherà a lui proteggere la porta azzurra giovedì sera al Maradona contro il Legia Varsavia. In Europa League la squadra di Spalletti ha subito ben 5 gol nelle prime due partite del girone (contro Leicester e Spartak Mosca) e ha bisogno di invertire la tendenza. Il turn over è però inevitabile in Coppa e comporta dei rischi per il reparto arretrato, in cui per la squalifica di Mario Rui dovrebbe esordire dal 1′ il brasiliano Juan Jesus. In dubbio per un fastidio alla caviglia Manolas (che oggi è tornato in gruppo), che era in predicato di fare staffetta con Rrahmani. Ci sarà invece Koulibaly, per blindare anche in Coppa la difesa azzurra.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime