Napoli, Anguissa e il sogno scudetto: “Traguardo da raggiungere insieme alla città”

NAPOLI – È l’uomo in più per il Napoli nella volata finale. Frank Zambo Anguissa si è ripreso finalmente un posto tra i titolari e vuole mettercela tutta per concludere alla grande il suo primo campionato in Italia, dopo essere rimasto ai margini della squadra per quasi tre mesi tra infortuni e Coppa d’Africa. Spalletti a Verona ha potuto però di nuovo schierarlo dal primo minuto e il centrocampista del Camerun è tornato subito protagonista. “Per noi era un momento delicato. La sconfitta con il Milan era stata un peso e abbiamo reagito al Bentegodi in maniera decisiva. Ora mancano solo 9 partite e dobbiamo dare il massimo, per conquistare più punti possibile. L’ideale sarebbe ovviamente vincere sempre, ma vogliamo pensare a una gara alla volta e non al traguardo finale dello scudetto, senza fare tabelle”, ha detto alla radio ufficiale il giocatore africano, già concentrato sull’anticipo di sabato al Maradona contro l’Udinese. “Si tratta di una squadra molto tecnica e soprattutto fisica. Sarà difficile da battere, anche se giochiamo in casa e i nostri tifosi ci aiuteranno. Dovremo pressarli molto e tenere botta pure dal punto di vista atletico”.

“Osimhen grande combattente”

Anguissa si è detto soddisfatto del suo impatto con la Serie A. “E’ un campionato molto interessante, c’è sempre da battagliare in ogni partita. Sono felicissimo di giocare in Italia e ce la metterò tutta. Spalletti? E’ un allenatore che ascolta tanto i giocatori e per questo lo apprezzo molto. Per me la comunicazione è importantissima”. Il centrocampista ha legato con tutti i compagni e ha avuto belle parole per Osimhen. “E’ un grande combattente, audace, forte, sorprendente, imbattibile. Ho tanti aggettivi per Victor. Il vento dell’Africa per lo scudetto? Siamo tutti decisivi: italiani e stranieri, tifosi e città, solo insieme possiamo arrivare a questo grande risultato”.

“Il razzismo? Chi ha potere deve far applicare le regole”

I fattacci di Verona non lo hanno ferito. “Mi piace essere inclusivo con tutte le etnie. Non faccio attenzione a questi episodi di razzismo sulla mia persona, l’unico rimedio a questo problema è trovare una soluzione a livello organizzativo e dirigenziale della Serie A. Chi ha il potere deve fare applicare le regole”.

Napoli, Anguissa e il sogno scudetto: "Traguardo da raggiungere insieme alla città"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments