Motta: “Bravi a non uscire dalla partita”. Castori: “Siamo calati nella ripresa”

LA SPEZIA – “Per me è fondamentale il modo in cui abbiamo vinto. Era difficile e lo sapevamo dall’inizio, nel primo tempo avremmo meritato qualcosa in più, i ragazzi sono stati bravi a continuare a giocare, a lottare e a credere nel lavoro che stiamo facendo”. Thiago Motta è sempre più orgoglioso del suo Spezia, che ha saputo rimanere in partita dopo essere andato sotto e ha ribaltato il match con la Salernitana, anche grazie ai cambi: “Quelli che hanno iniziato hanno fatto bene, quelli che sono entrati anche: in un gruppo è così. A volte con i cambi va bene, altre no, ma sono convinto che sono i giocatori a poter fare la differenza, più delle mie scelte, e lo hanno dimostrato oggi pomeriggio”. Parole al miele per Gyasi, utilizzato terzino sinistro: “Lo ringrazio pubblicamente, aiuta sempre la squadra e noi abbiamo bisogno di ragazzi così, ha fatto una partita enorme. Per me è un giocatore che non può uscire dagli undici, oggi eravamo senza terzini sinistri di ruolo e lui si è predisposto nella maniera migliore, è un comportamento esemplare. La pressione nel calcio c’è sempre, per noi ogni partita è un’opportunità. Ora i ragazzi si possono godere questa vittoria, riposarsi e pensare subito alla Sampdoria. Lavoreremo per arrivarci bene”.

L’amarezza di Castori

Il tecnico della Salernitana, Fabrizio Castori, individua in un calo fisico uno dei motivi della difficoltà dei suoi: “Siamo calati, il gol dell’1-1 ha ricaricato lo Spezia, per noi sarebbe stato necessario far passare qualche minuto in più. Loro si sono riaccesi. Abbiamo preso due gol con due tiri incredibili, quello di Kovalenko bellissimo. Il secondo tempo in tono dimesso non era nelle nostre intenzioni, siamo calati e abbiamo perso l’aggressività del primo tempo. Con tutti questi assenti diventa molto più difficile. Dobbiamo mettere a posto diverse cose sull’aspetto della continuità, nella ripresa abbiamo subito troppo la pressione dello Spezia. Non dobbiamo demoralizzarci, sabato c’è l’Empoli, poi penseremo al Venezia. Spero di recuperare qualcuno e saremo certamente più competitivi”. La nota positiva è il ritorno al gol di Simy: “Il gol di Simy è stato bellissimo, una bella azione, lui è stato bravo. Nel primo tempo avevamo creato anche altro, siamo stati più che dignitosi secondo me”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x