Milan-Torino 1-0: basta un gol di Giroud, il Diavolo prova ad allungare

MILANO. La nona del Milan non ha avuto molto di sinfonico, quanto meno non nel senso in cui intende il gioco l’esteta Arrigo Sacchi, guru milanista e massimo teorico del calcio orchestrale, che ha già talvolta eccepito su qualche esibizione pragmatica dei discepoli di Pioli. Ma l’emergenza per le troppe assenze è ancora di ostacolo agli svolazzi e in fondo si può vincere anche così. Sfruttando il gol artigliato dall’astuto Giroud su corner dopo appena un quarto d’ora. Badando a scoprirsi poco alle infilate del Torino, buona orchestra ieri con saltuari acuti. Offrendo comunque nei lampi in contropiede la sensazione di potere ferire ancora gli avversari. Custodendo il preziosissimo 1-0 con una parata del bistrattato Tatarusanu su fuga in la minore di Sanabria, innestato al posto dello sfiatato Belotti. E scampando infine a un destro di controbalzo (traversa accarezzata) di Praet, lui pure pescato nella ripresa da Juric in una panchina per nulla mal fornita, e a una testata in mischia di Pobega, prestito del Milan cresciuto da Gattuso al calcio dei grandi. Se conta il risultato – e conta eccome, a giudicare dai festeggiamenti dei giocatori in campo  – si tratta appunto della nona vittoria in dieci giornate: la media, per ora, è da scudetto e per restare sull’altalena del primo posto il Napoli dovrà battere il Bologna.   

<< La cronaca della gara>>

I tifosi hanno gradito assai. Ce n’erano più di trentacinquemila per questa recita del martedì sera, il che racconta parecchio di un affetto ritrovato: il prossimo 3 novembre, contro il Porto, cercheranno di trascinare al primo successo in Champions una squadra che sta via via recuperando i suoi illustri assenti: stavolta si sono rivisti Kessié dall’inizio ed Hernandez dopo l’intervallo (quando è uscito il capitano Romagnoli, staffetta con Kjaer avvolta inizialmente dal mistero). Domenica all’Olimpico con la Roma dovrebbe toccare a Diaz, uscito dalla quarantena per il Covid. Ibrahimovic è spuntato in coda alla gara. Intanto, negli intervalli di una serata invano monopolizzata dal Torino, Pioli ha potuto apprezzare la vistosa crescita tattica di Leao, che ogni tanto ha fatto pure il terzino, e l’utilità di Krunic, la cui testata su corner è diventata l’assist perfetto per Giroud, avvoltoio piazzato nell’area piccola, che il portiere gigante Milinkovic presidia, si fa per dire, con ali ben poco gigantesche. Il Milan può segnare in cento modi, aveva profetizzato Juric, ma forse gli altri novantanove sarebbero stati meno indigesti.  

La partita è stata preceduta da un’importante assemblea dei soci, che ha archiviato l’ingresso nel cda del comproprietario del fondo Elliott Gordon Singer, l’approvazione del deficit di bilancio al 30 giugno 2021 (meno 94,6 milioni, dimezzato rispetto all’esercizio 2019-20), l’esborso di 2 milioni per la Superlega abortita e le dichiarazioni programmatiche del presidente Scaroni e dell’ad Gazidis sullo stadio, sulla campagna acquisti e sul rinnovo dei contratti in scadenza. “Il nuovo San Siro si farà di sicuro e i lavori partiranno non appena avremo definito le volumetrie del progetto complessivo, c’è l’accordo col sindaco Sala”, ha annunciato Scaroni. “I giocatori, con l’avallo dei loro procuratori, ormai vogliono andarsene a parametro zero”, ha spiegato Gazidis. L’allusione al caso Donnarumma e a quello incombente di Kessié sembra voluta.    

Milan-Torino 1-0
14’ pt Giroud

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu 6,5 – Calabria 6, Tomori 6, Romagnoli 6 (1’ st Kjaer 6), Kalulu 6 (1’ st Hernandez 6) – Kessié 6, Tonali 6,5 (20’ st Bakayoko 5,5) – Saelemaekers 6, Krunic 6,5, (20’ st Bennacer 6), Leao 6,5 – Giroud 6,5 (41’ st Ibrahimovic sv). All.Pioli 6,5.
Torino (3-4-2-1): V. Milinkovic 5 – Djidji 6, Bremer 6, Buongiorno 5 (1’ st Rodriguez 6) – Singo 6,5 (29’ st Vojvoda sv), Lukic 6, Pobega 6,5, Aina 5 (35’ st Zaza sv) – Linetty 6 (1’ st Praet 6), Brekalo 5 – Belotti 5 (1’ st Sanabria 5,5). All. Juric 6.
Arbitro: Aureliano 6.
Note: Ammoniti Buongiorno, Romagnoli, Singo, Kalulu, Pobega, Bakayoko. Spettatori 35.929, incasso 864.305 euro.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x