Milan, Pioli: “Udogie segna con la mano, errore grave”. Maldini: “A San Siro non si manda un arbitro esordiente”

“Abbiamo subito un gol evidentemente segnato con la mano, è stato fatto un grave errore”. Stefano Pioli è particolarmente nervoso dopo l’1-1 con l’Udinese. Sotto la lente d’ingrandimento c’è il gol del pari bianconero realizzato da Udogie che ha lasciato diversi dubbi: “Secondo me di dubbi non ce ne sono. Ci sta che l’arbitro non abbia visto, ma che non abbia visto il Var la vedo difficile. È un errore grave anche perché ha deciso il risultato finale. Magari l’Udinese avrebbe pareggiato comunque ma non in questa situazione, perché il gol è di mano. Il Var esiste per porre rimedio a certi errori e siamo già stati penalizzati più di una volta”.

“Il nervosismo dei ragazzi? Colpa dell’arbitro”

Il nervosismo lo hanno manifestato a fine gare anche i rossoneri, accerchiando l’arbitro Marchetti per il poco recupero concesso. Pioli li giustifica: “Quante volte avete visto i miei giocatori essere così nervosi? Evidentemente hanno visto situazioni in campo che non andavano bene. Non si possono giocare nel calcio moderno 45’ di gioco effettivo e la responsabilità è anche di chi dirige la gara”.

“Dobbiamo imparare a gestire le pressioni”

Sulla gara Pioli dice: “Queste partite di solito sono difficili da sbloccare. L’abbiamo sbloccata bene, ma ci voleva più attenzione all’inizio del secondo tempo dove abbiamo smesso di andare avanti. Troppe partite in cui andiamo in vantaggio e non riusciamo a portare a casa il punteggio pieno. Non so se è braccino, siamo abituati ad andare in avanti. All’inizio del secondo tempo Messias è stato troppo basso e ha fatto entrare troppo spesso il terzo dell’Udinese nel campo. Sono situazioni che conoscevamo, lavoreremo per migliorare a partire dalla prossima gara”.

Sull’uscita di Giroud nella ripresa il tecnico rossonero puntualizza: “Appena è entrato Rebic abbiamo subito gol, sono giocatori con caratteristiche diverse. Abbiamo tenuto i terzini più bassi nel secondo tempo per far uscire i loro esterni ma dovevamo farlo meglio, siamo rimasti troppo bassi”. I giocatori forse hanno perso un po’ di spensieratezza. “Parliamo di una squadra giovane e ci sta, dobbiamo essere bravi a gestirle queste pressioni, è un privilegio e dobbiamo essere bravi a sfruttarle per crescere ancora”.

Maldini: “Siamo in testa, non possiamo avere un esordiente”

A rincarare la dose contro la direzione di gara c’è anche il dt Paolo Maldini: “Il Var dovrebbe togliere i dubbi. Usato così fa male perché non è la prima volta. È un episodio evidente, chi decide deve capire di calcio. E dico un’altra cosa: il Milan è in testa e non può avere sempre un arbitro esordiente a San Siro. Non è facile arbitrare a San Siro. Purtroppo l’arbitro ha fatto degli errori, si è giocato pochissimo”.

Sulla partita il dirigente rossonero dice: “Non siamo perfetti, così come non lo sono le altre visto che siamo ancora primi. I nostri difetti sono venuti fuori, siamo stati poco brillanti. Sia oggi che a Salerno siamo andati in vantaggio, che è la cosa più difficile, ma poi ci siamo fatti rimontare. La testa comanda tutto il corpo, ma la brillantezza non è solo una questione di testa. Lo stesso discorso che ho fatto per l’arbitro lo posso fare per i giocatori, che per la prima volta stanno lottando per vincere qualcosa. Con l’esperienza si imparano a gestire queste cose”.

Milan, Pioli: "Udogie segna con la mano, errore grave". Maldini: "A San Siro non si manda un arbitro esordiente"Fonte Repubblica.it

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments