Milan, Giroud: “L’espulsione? Mi ero dimenticato di essere ammonito”. Pioli: “Ci siamo complicati la vita da soli”

Al momento stai visualizzando Milan, Giroud: “L’espulsione? Mi ero dimenticato di essere ammonito”. Pioli: “Ci siamo complicati la vita da soli”

“Vittoria sofferta. È una partita che ci siamo complicati da soli”. Stefano Pioli non è del tutto soddisfatto dopo il 2-1 allo Spezia che lascia il Milan a 6 punti dalla capolista Napoli. “Avremmo dovuto chiudere la partita nel primo tempo. Dopo il pari abbiamo cercato tanti palloni lunghi, perdendo lucidità. Il primo tempo mi è piaciuto, il secondo meno. Per fortuna è arrivato il gol alla fine che ci regala tre punti importanti”.

Pioli: “Il Napoli? Dobbiamo fare la corsa su noi stessi”

Il duello con il Napoli continua: “Noi dobbiamo arrivare dopo la partita con la Fiorentina il più in alto possibile e fare la corsa su noi stessi”, puntualizza il tecnico rossonero. “Crediamo in ciò che facciamo e abbiamo qualità per stare dentro la partita. Sul carattere non siamo secondi a nessuno. Con Giroud avevo fatto una videochiamata prima che arrivasse e ho capito subito si trattasse di una persona di grande spessore. È un ragazzo fantastico e un giocatore molto forte. Peccato per l’ingenuità sul rosso. Ho la fortuna di allenare un gruppo di giocatori che ha tanta voglia di migliorarsi. Mancano però ancora due partite”.

Pioli: “Sapevo che Maldini avrebbe segnato, per Paolo serata perfetta”

Per un paradosso il Milan stava perdendo punti per colpa di un Maldini… “Ero sicuro che Daniel avrebbe fatto gol. Credo che per Paolo sia stata la serata perfetta, con gol del figlio e poi vittoria del Milan. I nostri numeri difensivi per occasioni concesse sono migliori dell’anno scorso, ma ci vuole più attenzione. Commettiamo piccoli errori che però vanno migliorati. Prevedo ancora alti e bassi per De Ketelaere, ma è normale per un ragazzo giovane che cambia completamente ambiente. Sono assolutamente convinto delle sue qualità e arriverà presto a fare le giocate che sa fare”.

Giroud: “Gol bello ma sono arrabbiato: mi ero dimenticato di essere ammonito”

Olivier Giroud non riesce a gioire fino in fondo per il gol vittoria: “Ho fatto un gol molto bello, arrivato dopo un bel passaggio di Tonali. Ci sono momenti in cui si è al posto giusto nel momento giusto, in area faccio quello che so fare. Ero un po’ frustrato per non aver trovato la rete in 5 partite di fila fino a due settimane fa, ma ci sono sempre dei momenti così. Volevamo vincere, abbiamo messo un grande spirito di squadra e ci abbiamo creduto fino al termine. La cosa importante sono i 3 punti, ma sono arrabbiato perché mi ero scordato di essere già ammonito prima di togliermi la maglia. Sono stato ingenuo. Nella mia testa sono ancora un bambino. Il mio rapporto con Ibrahimovic? Siamo fratelli. Diamo alla squadra la nostra esperienza, cercando di dare l’esempio dentro e fuori dal campo ai giovani. Fino a quando giocherò? Non lo so – conclude Giroud – fino a quando il mio corpo dirà basta”.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments