Messi: “Pallone d’oro a Neymar o Mbappé, voglio la Champions con il Psg”

PARIGI – “Il Pallone d’oro? Voterò per Neymar e Mbappé”. Lionel Messi è ancora il grande favorito per vincere il trofeo e in un’intervita a France Football fa di tutto per tenersi fuori dalla contesa. L’argentino è ovviamente nei trenta candidati ufficializzati dalla rivista transalpina: “Ora le cose sono cambiate: prima si sceglieva il giocatore dell’anno, adesso quello che ha vinto più titoli. Ci sono tanti candidati importanti quest’anno, giocatori che a livello individuale hanno fatto grandissime cose come Lewandowski e Benzema, ma conta molto quello che si fa come squadra. Può essere decisivo avere vinto la Champions League, gli Europei o la Coppa America”, afferma il fuoriclasse del Psg, con un’affermazione che sembra un chiaro riferimento a Jorginho, vincitore con il Chelsea della Champions e con l’Italia dell’Europeo.

Sogno la Champions con il Psg

Il divorzio con il Barcellona è ancora una ferita per l’argentino: “Non me lo aspettavo. Sono rientrato a Barcellona per preparare la stagione, pensavo di firmare e iniziare a lavorare, credevo mancasse solo la firma e invece mi hanno detto che non c’era la possibilità di rinnovare e dovevo trovarmi un altro club, perché non c’erano le risorse per un nuovo contratto. Dopo il comunicato del Barcellona, in cui annunciavano che non sarei rimasto, mi hanno contattato vari club”. La storia con il Psg è nata così: “Devo ringraziare il club, mi ha subito trattato molto bene dimostrandomi che mi voleva fortemente. Sto molto bene a Parigi e sono davvero felice qui, abbiamo raggiunto velocemente un’intesa non facile, viste le circostanze. Ero sedotto dal progetto e dalle ambizioni: il sogno di tutti qui è vincere la Champions League, abbiamo le carte in regola per riuscirci”.

Un gruppo accogliente

Messi rivela l’importanza di aver trovato molti amici nello spogliatoio, su tutti Neymar: “Ha influito molto nella mia scelta la possibilità di poter cominciare una nuova avventura contando su diversi amici e molti ragazzi che parlano spagnolo. Mbappé? Sono felice che sia rimasto con noi, è un calciatore importante, un’arma in più per raggiungere i nostri obiettivi”. L’argentino non si aspettava il livello di competitività del campionato: “La Ligue 1 è molto fisica rispetto alla Liga, le squadre mi sembrano tutte molto forti atleticamente. Le partite sono combattute, ci sono pochi spazi. La qualità dell’organico mi ha convinto ad accettare l’offerta del Psg”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime