Mercato, Correa all’Inter: 48 ore per decidere. Messias verso il Milan, ma Elliott frena Maldini. Torreira: la Fiorentina passa in vantaggio

ROMA – La settimana che ha preso oggi il via sarà decisiva per molte trattative di mercato. Entro il weekend, l’Inter spera di regalare una punta a Inzaghi, mentre la Lazio metterà la mezzala Basic a disposizione di Sarri. Il Milan è su Messias del Crotone, mentre Zappacosta vola da Gasperini: beffata la Fiorentina.

Juventus, Cr7 un caso

La panchina dell’asso portoghese ha fatto parecchio rumore tra i tifosi della Juventus. Nella gara contro l’Udinese, Cristiano Ronaldo è entrato cercando di decidere il match, cosa avvenuta, ma il Var ha annullato tutto per colpa di una spalla in fuorigioco. Ronaldo non è partito dall’inizio per una scelta di Allegri però non estranea alla situazione di mercato: il suo agente Mendes sta cercando una soluzione – in questi  ultimi giorni di mercato – per portarlo via da Torino. Il feeling tra l’ex Real e i compagni di squadra è buono, così come quello con Allegri, ma la volontà di CR7 resta quella di andare via per vivere nuove emozioni. Ma la dirigenza bianconera, attraverso Nedved, ha già espresso il suo pensiero più volte: “Ronaldo per noi è un elemento importante: non lascerà Torino”. Il contratto del portoghese scadrà nella prossima estate, quando il suo addio al club piemontese è scontato. Intanto Pjanic è sempre nei piani  di Allegri, così come interessa il centrocampista del Tottenham Ndombelé. Il classe 1996 è in uscita dal club inglese e rappresenterebbe un’operazione da ultimi giorni in casa Juventus, che sarebbe disposta a mettere nell’operazione il cartellino di McKennie.

Lazio, fatta con il Bordeaux per Basic. Kostic bloccato ma interessa anche Boga

In attesa di conoscere novità sul fronte Correa, la Lazio ha trovato l’accordo con il Bordeaux per il centrocampista Toma Basic: il croato è atteso a Roma tra domani e dopodomani. Dopo le visite mediche si metterà a disposizione di Sarri. Al club francese andranno 7 milioni di euro più uno di bonus, in caso di qualificazione in  Champions League da parte dei biancocelesti. Dopo l’arrivo della mezzala, la Lazio cercherà di chiudere per l’esterno d’attacco: Kostic – nonostante le smentite di rito da parte dei dirigenti dell’Eintracht – è stato bloccato dalla Lazio e aspetta una chiamata per arrivare nella Capitale. Nelle ultime ore, però, al club biancoceleste è stato proposto Boga del Sassuolo. Il contratto del giocatore è in scadenza nel 2022 e, tramite il suo entourage, ha chiesto la cessione. Il club emiliano  valuta il suo cartellino 20 milioni di euro, l’affare è possibile.

Inter, i giorni decisivi per Correa

L’affare Inter-Lazio per il Tucu è assolutamente vivo, anche se non agevole da condurre in porto. La società nerazzurra, dopo gli infortuni di Zapata (out almeno un mese) e Thuram (due mesi fuori), si è mossa con decisione su Correa, scontrandosi però con la perentoria richiesta di Lotito: 35 milioni, la cifra offerta dall’Everton. Marotta – tramite l’agente Lucci – ha offerto un prestito oneroso (6 milioni) con diritto di riscatto fissato a 25 milioni di euro. La Lazio aspetta una chiamata “ufficiale” dall’Inter per entrare nel vivo della trattativa. Correa vuole solo il club nerazzurro, la dirigenza biancoceleste è pronta ad accontentare il ragazzo ma solo alle proprie condizioni. Nelle prossime ore, l’Inter cercherà di accelerare e chiudere l’operazione entro 48 ore sulla base di 30 milioni più bonus. Ma intanto Marotta e Ausilio si muovono su altri tavoli: Scamacca, Kean e Belotti le alternative a Correa, con il capitano del Torino che ha il gradimento di Inzaghi. Una trattativa, quella per il “Gallo”, che potrebbe prendere piede negli ultimissimi giorni di mercato. La valutazione da parte di Cairo è di 25 milioni di euro.

Milan, Maldini e Massara hanno scelto Messias, la proprietà non è convinta

Il Milan si muove per  regalare l’esterno d’attacco a Pioli. Dopo l’arrivo del centravanti Pellegri, i rossoneri sono interessati a Messias del Crotone. Il brasiliano è da tempo nel mirino del Torino, ma Cairo – nonostante il pressing di Juric – non ha intenzione di spendere i 10 milioni di euro richiesti dal Crotone. Il Milan rappresenterebbe un sogno per l’attaccante, la proprietà rossonera non è convinta dell’investimento: la linea di Elliott è infatti quella di acquisire calciatori giovani, che poi possono essere rivenduti dopo qualche stagione con l’obiettivo di realizzare plusvalenze, mentre Messias ha già 30 anni. Maldini e Massara però spingono per portarlo in rossonero, convinti che possa fornire un contributo importante, c’è da convincere Elliott. In corsa anche il 28enne messicano Jesùs Corona del Porto: costa 13 milioni.

Fiorentina su Torreira, ma Zappacosta vola da Gasperini

Una storia di mercato, quella relativa a Zappacosta, che ha tenuto con il fiato sospeso i tifosi della Fiorentina. Il calciatore si era promesso a Commisso, i viola avevano trovato l’accordo economico con il Chelsea (prestito con diritto di riscatto) ma nelle battute finali della trattativa si è inserita di nuovo l’Atalanta. Il club di Percassi ha sorpassato la Fiorentina trovando l’intesa sia con il calciatore che con il Chelsea a titolo definitivo. Zappacosta è atteso nelle prossime ore a Bergamo. Al club londinese andranno 8 milioni di euro. La Fiorentina, però, sta cercando di mettere a segno il grande colpo di mercato: vicino Torreira, da soffiare alla concorrenza di Roma e Napoli (che non a caso ha chiesto Amrabat proprio ai viola), Commisso vorrebbe consegnare a Italiano anche Berardi. L’esterno offensivo ha chiesto la cessione al Sassuolo e la Fiorentina è meta gradita. Costo dell’operazione 25 milioni di euro, il club toscano ci prova.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime