Mazzarri: “C’è da lavorare molto”. Andreazzoli: “Siamo felici, è un bel risultato”

CAGLIARI – “C’è da lavorare tanto”. Walter Mazzarri si presenta ai microfoni di Dazn scoraggiato dopo la sconfitta interna del suo Cagliari con l’Empoli: “Giocando ogni tre giorni non è facile, i ragazzi vanno sostenuti, mi spiace soprattutto per il pubblico. Non siamo stati gli stessi di Roma, ho visto i ragazzi affranti, sentono la responsabilità di giocare davanti al pubblico forse. Ero convinto che potessimo fare meglio, merito dell’Empoli che in trasferta aveva già messo in difficoltà la Juventus. Sono stati giorni difficili per me anche alla luce della scomparsa di Romano Fogli, che per me era stato come un padre. Domattina ci vediamo con la squadra, servirà una partita totalmente diversa contro il Napoli. Con la Lazio avevo visto un’altra gamba, pensavo che i ragazzi avrebbero pagato qualcosa alla terza e non oggi, invece li ho visti male, bisogna ragionare un po’ e speriamo che ci sia tempo per lavorare sul campo. Per chi subentra non è semplice se si comincia giocando ogni tre giorni.” La chiusura è sul possibile passaggio alla difesa a 3: “Nel calcio moderno ti studiano, bisogna anche saper cambiare a gara in corso. Per il momento il 4-4-2 è un sistema molto più semplice, oggi purtroppo l’Empoli sembrava andasse a un’altra velocità”.

L’ottimismo di Andreazzoli

Di tutt’altro umore Aurelio Andreazzoli, alla cinquantesima panchina in A festeggiata nel migliore dei modi: “Non sapevo di essere arrivato a 50, è un bel traguardo. Siamo felici, è un bel risultato. Siamo stati molto produttivi e di questo sono contento, con idee chiare: i ragazzi hanno fatto quello che volevamo fare. L’aspetto che più mi gratifica è quello difensivo, per quanto riguarda il possesso palla devo dire che ci contraddistingue spesso. Oggi avevamo bisogno di questa conferma, farlo contro una squadra che ha questi attaccanti è veramente soddisfacente”. Il tecnico confessa lo stupore per la traversa colpita da Henderson da centrocampo: “Io dalla panchina avevo visto Cragno un po’ alto, Henderson è stato capace di vedere questa situazione: sarebbe stata la ciliegina sulla torta per Henderson, che stasera è stato straordinario anche dal punto di vista fisico, ha tenuto fino alla fine senza problemi e dando qualità alla squadra, con una lucidità costante”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime