Marcos Alonso: “Sono contro ogni discriminazione, ma non mi inginocchierò più”

LONDRA – Il gesto di inginocchiarsi come forma di protesta contro il razzismo ha tenuto banco a lungo anche nello sport, con il dibattito fra chi ha scelto di esprimere in questo modo la propria lotta alle discriminazioni e chi invece non ha aderito alla campagna lanciata dal movimento Black Lifes Matter. A prendere posizione in tal senso, ora, è Marcos Alonso, calciatore del Chelsea, annunciando la sua decisione di non inginocchiarsi più prima delle partite.

“Contro il razzismo ma non più in ginocchio”

“Sono completamente contro il razzismo e sono contro ogni tipo di discriminazione, ma ora preferisco solo mettere il dito sullo stemma sulla maglia dove dice si dice ‘No al razzismo’, come fanno in altri sport e nel calcio in altri Paesi – ha spiegato l’esterno sinistro spagnolo in un’intervista rilasciata a Sky Sports – Preferisco farlo in questo modo che ora è più naturale. Dire molto chiaramente che sono contro il razzismo e rispetto tutti. Se la mia decisione ha a che fare con la politica? Non lo so, preferisco solo farlo in questo modo. È il mio modo di farlo, penso che sia un altro modo. Forse penso che mettersi in ginocchio stia perdendo un po’ di forza come messaggio, quindi preferisco farlo in questo modo e dimostrare che sono pienamente favorevole alla lotta contro il razzismo”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x