Manchester United, Greenwood di nuovo in carcere: ha contattato l’ex fidanzata che lo accusa di stupro

Al momento stai visualizzando Manchester United, Greenwood di nuovo in carcere: ha contattato l’ex fidanzata che lo accusa di stupro
Manchester United, Greenwood di nuovo in carcere: ha contattato l'ex fidanzata che lo accusa di stupro

Mason Greenwood di nuovo arrestato, questa volta per violazione della libertà vigilata. Secondo l’accusa il giocatore del Manchester United ha violato i termini del suo rilascio su cauzione e ha provato a contattare la sua ex fidanzata, Harriet Robson, modella e influencer che lo scorso gennaio lo ha accusato di averla picchiata e stuprata. In foto e video pubblicati come storie su suo profilo Instagram e accompagnati dalla didascalia “a tutti quelli che vogliono sapere come mi tratta realmente Mason Greenwood”, la ragazza era apparsa con volto insanguinato e il corpo pieno di lividi e aveva raccontato le violenze subite dal calciatore inglese, 21 anni compiuti il primo ottobre. Violenze confermate anche da un audio, registrato di nascosto, in cui si sentiva Greenwood che, con furia bestiale, la costringeva ad avere un rapporto sessuale.

Greenwood: le foto, i video e l’audio delle violenze

Il calciatore era stato arrestato e poi rilasciato il 2 febbraio su cauzione, anche se la fidanzata aveva provato a proteggerlo, cancellando il materiale sui social network e affidando alle parole di suo padre una fragile spiegazione: “È tutta colpa di un hacker – le parole dell’uomo – consideriamo Mason uno di famiglia. Mia figlia non voleva rovinargli la reputazione”. Lui e Harriett si sono conosciuti sui banchi di scuola e lei nel settembre 2020 gli aveva già perdonato un tradimento divenuto di pubblico dominio quando, durante la trasferta della Nazionale inglese in Islanda, Greenwood e l’amico Foden, talento del Manchester City, avevano ricevuto nella loro stanza di albergo due ragazze e per questo erano stati cacciati dal ritiro dal ct Southgate per aver violato le regole anti Covid imposte alla squadra. Non certo l’unica bravata del ragazzo, più volte punito dal Manchester United per violazione del codice interno di comportamento.

Greenwood, una carriera buttata via: non gioca da gennaio

Greenwood non gioca con il suo club dallo scorso 22 gennaio, perché lo United lo ha sospeso a tempo indeterminato in attesa della conclusione della sua vicenda giudiziaria. Conclusione che ora sembra lontanissima, dopo che la polizia ha fatto irruzione nel suo appartamento e lo ha interrogato per “non aver rispettato le condizioni di rilascio ed aver contattato la vittima delle sue violenze”.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments